Incidente per Natale Giunta, traumi e naso rotto per lo chef della Prova del cuoco

Incidente in strada per Natale Giunta. Lo chef della Prova del cuoco commenta tutto sui social
Natale giunta cuoco

Poteva andare peggio a Natale Giunta che sui social pubblica le foto dell’incidente. Un brutto incidente per lo chef della Prova del cuoco che è finito in ospedale per una buca. Lo chef siciliano era in monopattino, sembra sia caduto a causa della cattiva manutenzione delle strade, almeno è questo quello che descrive nel suo post. Natale Giunta mostra la foto del suo volto dopo la caduta, con i cerotti già sul volto, poi la strada dove è accaduto l’incidente, quel tombino che lo ha fatto cadere. Naso rotto e vari traumi, lo chef ha anche subito un’operazione, ringrazia chi l’ha soccorso, anche persone che non lo conoscevano. E’ duro invece l’attacco alla sua Palermo.


Natale Giunta caduto per colpa di in tombino

Una Città che invita i propri cittadini al green, una Città che lancia i monopattini come un cambiamento educativo nella mobilità – inizia così il suo post Natale Giunta –  Una Città che rischi la vita con tutte le buche che ci sono in giro. Grazie per come gestite le strada, le buche” l’attacco è il minimo dopo l’incidente.

Le conseguenze sono: “Un naso rotto, punti in testa e traumi ovunque – poi il grazie sentito e doveroso – Ringrazio quelle persone che venerdì sera mi hanno soccorso a Piazza Sturzzo, ricordo solo che avevano le loro mani piene di sangue senza conoscermi. Ringrazio Il pronto soccorso del Civico, Ringrazio Dario Palazzolo per avermi operato. Grazie Salvo Mularo per avermi sedato”.

In tanti in queste ore stanno dimostrando allo chef siciliano tutto il loro affetto. L’incidente è accaduto venerdì e come scrive l’Ansa lo chef stava procedendo sul monopattino ma è caduto a terra sembra a causa di una buca che si è formata “in strada attorno a un tombino per la mancanza di manutenzione negli anni e per le piogge di queste ultime settimane“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.