Luca Tommassini condivide il racconto dei cani abbandonati: “Pensateci bene prima di prendere un cane”

luca tommassini cane

E’ arrivata l’estate e questa sarà anche peggiore per i cani che sono stati adottati con scarso amore. Luca Tommassini cerca di sensibilizzare sull’argomento abbandono cani ma anche sul quanto ognuno dovrebbe riflettere prima di prendere un cane, pensarci bene, soprattutto quando decide di abbandonarlo. E’ dolorosa la foto che Luca Tommassini posta condividendo il racconto dei cani abbandonati: “Io volevo andare al mare”. Purtroppo, la pandemia ha portato molte persone all’entusiasmo di prendere un cane ma adesso che ne sarà di loro? Molti continueranno ad essere amati e protetti, altri riceveranno la cosa peggiore. Sono tante le iniziative per limitare l’abbandono dei cani ma purtroppo non basteranno. Viaggi in treno gratis o la possibilità di lasciarli a persone fidate; esistono delle eccellenti pensioni dove lasciarli se proprio non è possibile averli sempre accanto. Basta informarsi, cercare il luogo migliore, basta continuare ad amarli ma c’è chi ha preso un cane per altri motivi e non per amore.

Luca Tommassini: “Io volevo andare al mare”

“Ieri sera, a cena, lei dice borbottando: “Quest’anno voglio cambiare, voglio stare al mare per un mese.” Tutti quanti: “Che meraviglia, tutti insieme!!” “Che bello!!! – penso io – La famiglia sono anch’io, e già sogno il mare e le corse furibonde. Lui che gioca con la palla, quella bella, quella gialla… Io che la rincorro, la prendo e la riporto indietro…” il ballerino e coreografo condivide una storia che purtroppo si ripete ogni estate in troppe famiglie.

“Dopo, in camera da letto, c’è stata una discussione: “Come facciamo con il cagnolino?” “Arrangiati, sei tu il padrone!!!” …Questa mattina presto lui mi chiama: “Dai, andiamo.” Mi mette il collarino un po’ troppo stretto, ma non sto lì a brontolare… Dopo andiamo al mare!!!! Salgo in macchina saltando, e quasi quasi faccio un capitombolo. E partiamo, ma… Come mai così lontano? Scendiamo e lui mi fa una grande pena, chissà quanta fatica fa a portare quella catena… Poi l’attacca al mio collare. “Certo – penso io – vorrà giocare.” … L’attorciglia attorno a un palo… Cosa vorrà fare? La sua macchina riparte… “Dai, sarà uno scherzetto come quando si nasconde e io lo ritrovo, questo furbetto!”. Guardando la foto del cane abbandonato sul ciglio della strada sembra impossibile esistano persone capaci di fare tanto male e invece sono molti.

“Passa il tempo, viene sera ed io ci penso… “Sarà per quella volta che ho fatto un po’ di pipì sotto il letto della bambina? Sarà per il divano che ho rosicchiato?” Viene la notte, fredda e scura, e lui lo sa che ho paura… Ma se torna lo perdono, io non sono come un umano. Mi addormento lì per terra, senza bere né mangiare… Io vorrei, ma per quanto mi sforzi, non riesco più a sognare… Io volevo solo andare al mare..”.

Luca conclude: “Pensateci bene prima di prendere un cane e, soprattutto, PENSATE AL MALE CHE GLI FATE QUANDO LI ABBANDONATE O LI RESTITUITE.” Così mi state insegnando ad odiare”.

 

 

One response to “Luca Tommassini condivide il racconto dei cani abbandonati: “Pensateci bene prima di prendere un cane”

  1. Ricordate dove avete trovato la foto del Golden retriever ? La stanno cercando, sembra cane scomparso in Sicilia. Grazie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.