Enzo Iacchetti dopo le minacce al figlio lascia i social

Ha denunciato tutti Enzo Iacchetti, assurde le minacce al figlio, parole che il conduttore ripete nel suo sfogo
Enzo iacchetti figlio

Questa volta Enzo Iacchetti dice basta davvero ai social, stanco di dovere rispondere agli haters che ha anche querelato. Lo storico conduttore di Striscia la notizia va dritto al punto e in una intervista rilasciata a Specchio svela la sua scelta, stufo degli insulti che era costretto a leggere ma soprattutto delle minacce di morte. Minacce rivolte al figlio, a Martino. Ed è in quel momento che ha deciso di spegnere il suo account su Facebook. Non perde la sua ironia e ammette che su Tik Tok basta e avanza Berlusconi. Resta solo su Instagram e spiega il motivo. Migliaia di persone che gli scrivevano le cose peggiori, questo svela Enzo Iacchetti.

Enzo Iacchetti rispondeva a tutti sui social

Il suo errore era leggere tutti quei commenti, rispondere? Ovvio che erano e sono gli haters il vero errore disumano. “Mi sono scocciato di rispondere alle migliaia di persone che scrivevano ‘Ti spacco la faccia, dimmi dove abiti, uccido tuo figlio’ – spiega Enzo Iacchetti – Me ne dicevano di tutti i colori, persino che facevo scommesse clandestine, che ero un debosciato, che ero morto. Io rispondevo a tutti, personalmente. Il mio medico mi ha detto: lascia stare. Mi sono messo a querelare. Ci sono svariate cause in corso, le sto vincendo tutte, e i soldi vanno in beneficenza”. Le parole del suo medico svelano tutto, era diventato un problema per lui, un dolore, preoccupazione, leggere tante cattiverie, frasi assurde contro di lui.

A dicembre lo rivedremo dietro il bacone di Striscia la notizia con Ezio Greggio, per i loro 28 anni insieme. “Sono su Instagram perché Striscia percorre anche un binario social” sperando che dopo le denunce gli odiatori la smettano. “Non è vero che a 70 anni è come averne 50. A 70 ne hai 70. Questo periodo di pandemia mi ha un po’ stroncato. Ma sono felice perché c’è tanta gente che mi vuole bene”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.