Pamela Prati non si arrende e dimostra la sua innocenza contro Mark Caltagirone (Foto)


Pamela Prati chi

Dall’amore all’odio è un attimo e Pamela Prati riversa tutta la sua amarezza contro Mark Caltagirone e lo fa tra le pagine della rivista Chi (Foto). L’incubo non è finito, il caso Pamela Prati torna con la sua principale protagonista e promette nuove rivelazioni, quelle che la showgirl sarda è pronta a raccontare per affermare la sua innocenza. Gabriele Parpiglia ricorda che oggi Chi è in edicola e ci chiede da che parte stiamo. Dubitiamo che ci sia ancora qualcuno che crede all’innocenza della Prati ma dopo il silenzio il suo nuovo racconto quasi ci convince, poi ricordiamo quanto visto e letto nelle settimane precedenti e ritorniamo alle vecchie convinzioni. Fate attenzione perché ciò che leggerete potrebbe infastidire molto: Pamela racconta dei figli in affido, di Sebastian e Rebecca. Ovviamente sappiamo bene che era tutto falso ma lei ha la sua versione: è tutta colpa di Mark Caltagirone e spiega perché secondo lei è l’unica vera vittima di tutto questa storia infinita. L’ex primadonna del Bagaglino punta sui sentimenti, le emozioni; nell’intervista tenta di far rivivere a tutti ciò che è convinta di aver vissuto.

PAMELA PRATI E’ TORNATA PIU’ SICURA DI PRIMA DELLA SUA INNOCENZA

Pamela Prati non conosceva tutta la verità su Sebastian e di quel famoso pomeriggio al bar racconta: All’inizio Marco mi disse di avere un bambino in affido, Sebastian, che aveva preso con la sua precedente compagna. Poi, nell’estate del 2018, mi chiese se volevo prendere con lui anche una bambina, Rebecca. Un giorno, mi trovavo in un bar di Roma con Eliana, e vedo arrivare Milena Miconi con la sua famiglia e un’altra ragazza, una dj della Capitale. Mentre eravamo lì, ci raggiunge la Perricciolo assieme a questo bambino che mi viene incontro e mi abbraccia chiamandomi “mamma”. Rimango impietrita ed esterrefatta. Ero contentissima di conoscere Sebastian dopo circa un anno da quando avevamo iniziato a scriverci. Per me questa era la prova tangibile che Marco non mi stava mentendo”.


Arriviamo alle bugie che ha raccontato nelle varie trasmissioni, siamo tutti indignati soprattutto perché lei ha parlato di bambini presi in affido, di amore materno e ci sono due genitori che non sapevano che il loro bambino fosse coinvolto in tutto questo. “Quando andavo nelle varie trasmissioni ricevevo sempre indicazioni da Marco Caltagirone su cosa dire. Mi ripeteva che dovevo dire di conoscere i bambini e che li avevo vissuti, altrimenti loro ne avrebbero sofferto. Mi veniva detto che piangevano quando non li citavo, mi accusavano di vergognarmi di loro perché erano bambini cresciuti in un istituto e non miei figli biologici” ha aggiunto nella lunga intervista ad Alfonso Signorini. Ovviamente non finisce qui, ha ancora altro da dire, deve convincere tutti della sua innocenza, con voi ci è riuscita?


Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close