Rocio Morales a Domenica In confessa: “La notte abbraccio Raoul e piango sulla sua spalla”

Una domenica di Pasqua anomala per tutti, da passare in famiglia in casa, perchè il virus non è stato ancora sconfitto. E allora anche i vip continuano a raccontare la loro quarantena e nella puntata di oggi di Domenica In abbiamo ascoltato la testimonianza di Rocio Munoz Morales, la compagna di Raoul Bova. Per lei un momento particolarmente complicato visto che la sua famiglia vive in Spagna, nazione che, dopo l’Italia, è stata martoriata dal COVID19. Proprio della sua famiglia parla l’attrice spagnola, che invece è in Italia con le sue figlie: “noi ci siamo dato un appuntamento tutti i pomeriggi alle 19.30 tutte e quattro: mia madre e le mie sorelle, ogni tanto si inserisce anche mio padre, anche perché è un momento in cui ognuno di noi sta vivendo un momento interiore complesso, non è facile”.

Oggi La compagna di Raoul Bova ringrazia ogni giorno per quello che le la vita le ha dato: “siamo tutti quanti in famiglia sani, però la vita ci ha messo tutti a dura prova”. E continua: “è giusto parlare, condividere con le persone con cui vuoi bene, tutte le debolezze, lo faccio con Raoul , perché ho la possibilità di abbracciarlo la notte e di piangere sulla sua spalla”. Rocio Munoz Morales guarda al futuro ma non può fare a meno di sottolineare quanto questa situazione la stia mettendo alla prova: “mi preoccupa il futuro delle mie figlie, di tutti noi, mi preoccupa l’incertezza. Raoul mi dà tanta forza, ma anche le bambine sono in questo momento un’iniezione incredibile di sorriso”.

LE PAROLE DI ROCIO MUNOZ MORALES A DOMENICA IN NELLA PUNTATA DI PASQUA

Stare in famiglia, senza gli impegni del lavoro e lo stress continuo dei tanti impegni aiuta anche a riscoprire molte cose. Nello spazio di Domenica IN dedicato al suo intervento, l’attrice spagnola ha raccontato: “ la quotidianità del condividere del tempo assieme, di amarci h24 e sicuramente riscoprendo anche la bellezza delle parole. Visto che è un momento nel quale non possiamo abbracciarci è bello dire grazie, ti prego, per favore. È un esercizio che pratichiamo molto a casa assieme, anche con le bambine”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.