Tina Cipollari insonnia e incubi, ha passato settimane terribili a casa con i figli (Foto)


Per tutti le prime due settimane della quarantena sono state difficili da superare e Tina Cipollari confida di essere stata molto male (foto). Alla rivista Nuovo l’opinionista di Uomini e Donne ha raccontato di incubi arrivati quando ha iniziato a dormire, perché per i primi tempi ha anche sofferto di insonnia. All’inizio della pandemia la paura l’ha travolta. Mamma di tre figli adolescenti a cui dare sicurezza e risposte, il compagno troppo distante e tanti progetti da rimandare a una data inesistente. Tina Cipollari tira fuori tutto adesso, immaginiamo che raccontarlo prima fosse difficile per tanti motivi. Era spaventata e disorientata, la difficoltà a prendere sonno ha complicato tutto. Adesso si è invece abituata a questa situazione, un po’ come tutti, anche se è stanca di non avere la libertà di uscire e di incontrare le persone care, soprattutto i suoi fratelli.

C’E’ SEMPRE UN LATO POSITIVO ANCHE IN QUESTA PANDEMIA

Le prime due settimane non riuscivo a dormire e avevo gli incubi. Adesso gradualmente mi sto abituando, anche se mi auguro che finisca al più presto. Mi manca la libertà di uscire quando voglio e di andare a trovare le persone cui voglio bene” e poi c’è il suo Vincenzo troppo distante a Firenze.

Non è stato e non è semplice nemmeno tenere in casa i suoi figli ma è grata per questo tempo che ha potuto trascorrere con loro, dedicandosi del tutto a i suoi ragazzi. “Trascorro le giornate insieme ai miei figli adolescenti e devo ammettere che non è facile tenerli chiusi in casa tutto il giorno. L’unica cosa positiva è che abbiamo più tempo per stare insieme e fare lunghe chiacchierate”E’ grazie a loro che non ha conosciuto la noia in queste settimane ma spera che tutto torni presto come un tempo. 

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close