Caterina Balivo prepara le graffe in vacanza ma la sua ricetta non soddisfa i follower (Foto)

Caterina Balivo con le sue graffe fatte in casa sta diventando davvero così brava in cucina (foto)? Tra le sue storie di Instagram ieri la Balivo ha mostrato i preparativi. In realtà non ha fatto vedere mentre impastava il tutto ma solo mentre dava forma alle sue graffe. Precisina la conduttrice nel disporre le ciambelline da friggere ognuna sul proprio quadrato di carta forno ma ci è rimasta male perché suo figlio Guido Alberto le ha rovinato le varie forme. In Campania non si fanno le ciambelline, niente cerchi ma un incrocio delle estremità, così abbiamo le graffe o zeppole. Il figlio di Caterina Balivo ha giustamente risposto che il risultato non cambia, nessuna differenza, il sapore è sempre lo stesso. Ma come sarà il sapore dei dolcetti fritti mangiati da tutta la famiglia questa mattina a colazione?

CATERINA BALIVO SODDISFATTA IN CUCINA PER LE SUE GRAFFE

“Graffe a colazione” ha commentato entusiasta la conduttrice mostrando il risultato in un bel vassoio. Graffe di varie dimensioni, l’effetto visivo non è il massimo e infatti Caterina ha subito aggiunto: “Mi assumo la responsabilità del sapore ma non della forma”. Quindi, come sarà il sapore? 

Segue la ricetta: “600 g di patate, 2 uova, 1 bicchiere di latte e posso sfamare tutto l’Argentario” ci chiediamo però dove siano finiti gli altri ingredienti. E quando lo hanno chiesto i follower Caterina Balivo ha risposto che il suo non è certo un blog di ricette, quindi niente ricetta completa. 

Caterina, sei sicura che hai impastato tu? Chissà se ha fritto ma di certo ha dato la forma che voleva alle sue graffe. E la dieta? A chi glielo chiede risponde che adesso non è il momento di pensare alla dieta, anche perché di certo non ne ha bisogno. Le vacanze in Toscana proseguono e dopo pasta, gelati e graffe chissà cosa cucinerà la deliziosa Balivo. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.