Laura Torrisi di nuovo in sala operatoria, la malattia è tornata (Foto)

La malattia che affligge Laura Torrisi è tornata, l’attrice è di nuovo ricoverata in ospedale, in attesa di un nuovo intervento. La Torrisi deve tornare in sala operatoria, a Capodanno credeva di avere risolto tutto e invece ha appena annunciato ai follower che avrà un’altra cicatrice da aggiungere. Cerca di farsi forza mentre scrive il messaggio per tutti. Distesa sul letto dell’ospedale scatta un selfie alle sue gambe con le calze antitrombo. Prova a scherzare ma tutti sanno che è preoccupata. Quel braccialetto sul polso, niente smalto, i capelli legati: Laura Torrisi sta per entrare in sala operatoria.

LAURA TORRISI SOFFRE DI ENDOMETRIOSI

Dopo pochi mesi dall’ultimo intervento deve tornare in sala operatoria, l’endometriosi non è andata via: “Tre mesi fa pensavo di aver chiuso un ciclo e invece eccomi qua. Di nuovo. Oggi allegra come Heidi a Francoforte. Lo smalto l’ho tolto, i capelli li ho legati, le calze anti trombo (in tutti i sensi) ci sono, direi che posso andare” scrive prima di entrare della nuova operazione. “La vita è così: cadi 7 e ti rialzi 8 …Ok. Ma se nel frattempo però ci fosse un po’ più di recupero, non mi dispiacerebbe!!” è forte ma sincera, l’endometriosi provoca l’infiammazione del corpo, è molto dolorosa e comporta vari problemi.

“Il tempo di aggiungere qualche altra tacca alla collezione di cicatrici e torno! E dopo, solo sorrisoni!” e noi gli auguriamo di superare tutto in modo definitivo questa volta. Le donne che soffrono di endometriosi la comprendono, le altre hanno tante domande da fare, è una malattia che spaventa. 

Sandra Milo le scrive: “Laura mia adorata, dai, quest’ultima prova da affrontare ancora e poi sarà tutta nuova vita! Sono con te! Ti voglio bene. Un abbraccio virtuale in attesa di poterlo fare realmente in sicurezzw quando sarà possibile”. Tantissimi i messaggi per sostenerla.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.