Laura Torrisi dopo l’operazione riesce a stare distesa su un fianco

A piccole dosi Laura Torrisi informa sui social come sta dopo l’operazione, dopo l’ennesimo intervento. La bellissima attrice toscana soffre di endometriosi, è da tempo che lotta contro questa malattia che spesso è invalidante, che comporta più problemi e dolori, che è molto diffusa tra le donne ma che non tutti conoscono. Finalmente ci sono i primi veri progressi per Laura Torrisi. Riesce a stare sdraiata su un fianco, è una buona notizia. Ringrazia tutti per i bellissimi messaggi ricevuti in questi giorni e aggiunge l’hashtag che fa ben sperare: progressi.

LAURA TORRSI A UNA SETTIMANA DALL’OPERAZIONE

“In piedi vai a prenderli quei desideri e digli chi sei e chi eri e le parole sfonderanno i muri. In piedi che ci siamo quasi…” la Torrisi sceglie questo brano di Elisa per dire come si sente, per dire come sta dopo una settimana dall’intervento, l’ennesimo intervento. “Riuscire a strae sdraiata su un fianco” è il commento alla foto i bianco e nero che resta sul suo profilo Instagram.

A gennaio era in ospedale per lo stesso motivo, il suo ultimo capodanno non è stato dei migliori, ed è in quella occasione che ha confidato a tutti di combattere contro l’endometriosi e leiomioma dell’utero.

Come sempre in tanti la sostengono, ogni suo post riceve una pioggia di like e di messaggi positivi. Tante anche le vip che le sono accanto, come sempre non mancano i commenti per lei di Sandra Milo, Elisabetta Gregoraci, Elena Sofia Ricci, Sabrina Paravicini e tante altre. 

Qualcuno le chiede in cosa consiste la sua malattia, se è vero che l’endometriosi sia così dolorosa. Laura Torrisi non racconta niente altro, ogni caso è diverso da un altro. Questa volta spera sia l’ultima in sala operatoria, spera di tornare alla vita di prima piena di viaggi e di sport. A casa c’è la sua famiglia, c’è soprattutto la sua piccola Martina.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.