Lorella Boccia a 20 giorni dal parto: “Sono devastata, distrutta dalla nottata”

Lorella Boccia figlia

Lorella Boccia ha appena capito quanto è difficile fare la mamma, sua figlia ha solo 20 giorni e lei è già distrutta. Sono solo i primi giorni di vita della sua piccolina e la ballerina confessa: “Sono devastata” la realtà è che a casa sua non si dorme più. Se non dorme sua figlia Luce Althea non dorme nemmeno Lorella Boccia. Nelle sue stories aggiunge il filtro, capelli legati, tuta ma è sempre bellissima anche se chiede a suo marito, Niccolò Presta, di dire la verità, sul suo aspetto. Lorella Boccia porta la sua piccolina al parco, vicino casa sua, a Roma, una passeggiata e una storia per raccontare tutto ai follower.

Lorella Boccia mamma non dorme più

“Mamma mia ragazzi mi sento devastata, distrutta dalla nottata, non ho chiuso occhio, insieme a lei ovviamente” ma la stessa cosa succedeva anche a sua madre, quando Lorella era piccola. Anche lei non dormiva mai ma solo adesso capisce quella situazione, la sua stessa situazione.

Quando mia madre mi diceva che non ho mai dormito da piccolissima, non le ho mai dato tanto peso, ma ora mi rendo conto, effettivamente, che cosa significhi e quanto sia duro il ruolo della mamma, per quanto gratificante”.

Questa però è solo una parte negativa dell’essere mamma, per il resto è felice e la gioia compensa tutto. “Grande stima per tutte le mamme del mondo” conclude la ballerina di Amici aggiungendo che ce la farà, che il ruolo della mamma è difficile ma gratificante.

Arriva anche la sua mamma di Lorella perché ha tanta nostalgia sia della figlia che della nipotina. Come sempre da Napoli arrivano tante cose buone e questa volta la mamma le ha anche cucinato i peperoni. Un pranzo per niente leggero, Lorella ride e ringrazia, sa che digerirà chissà quando ma intano li mangia tutti con la sua bimba tra le braccia.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.