Cristina Chiabotto: secondo parto naturale e covid in tutte e due le gravidanze

E' ai follower che Cristina Chiabotto racconta del secondo parto naturale e del covid avuto al terzo mese di entrambe le gravidanze


Cristina Chiabotto è alla 38esima settimana della sua seconda gravidanza, manca poco al parto, anche se ai follower ricorda che la prima figlia, Luce, è nata oltre la 40esima settimana e anche con il parto indotto. Il primo parto naturale e grazie all’epidurale, che le ha eliminato gran parte del dolore, desidera che sia ancora parto naturale. E’ bellissima e serena la Chiabotto, felice che le sue bambine saranno quasi delle gemelline, con così poca differenza d’età visto che la primogenita ha da poco compiuto un anno. Le follower le chiedono di tutto, soprattutto le ragazze in dolce attesa come lei. Cristina Chiabotto svela che ha avuto il covid due volte, tutte e due le volte al terzo mese di gravidanza. Rassicura chi la segue col pancione, suggerisce che se succede basta seguire le indicazioni del medico e non ci sarà alcun problema. “Io ho avuto il covid in tutte e due le gravidanze al terzo mese a distanza di un anno. Non avere paura, non succede nulla. Ti consiglio di sentire il tuo medico per essere tranquilla” ha risposto a una mamma in dolce attesa alla 12esima settimana.

Cristina Chiabotto risponde sul parto cesareo

E’ sicura della sua scelta, farà il parto naturale con l’epidurale ma a una follower che insiste pensando che il cesareo sia meno doloroso risponde: “Non sono contro nessun intervento se necessario e ognuno deve fare quello che si sente, nel mio caso ho scelto il naturale per il primo parto ed è andata bene e voglio riprovarci per la seconda. Nella mia vita programmo sempre tutto, questa volta no”.

C’è chi già le chiede se dopo Luce e la sorellina vorrà altri figli. Ovvia la risposta di Cristina Chiabotto che pensa a godersi Luce, la piccolina in arriva e poi chissà. Manca pochissimo al parto, il conto alla rovescia sta per iniziare.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.