Caterina Balivo e Francesca Fialdini, coppia perfetta nell’auto di Vieni da me (Foto)


balivo Fialdini

Lunga e divertente ma a tratti anche emozionante l’intervista di Francesca Fialdini oggi a Vieni da me con Caterina Balivo che ha inaugurato un nuovo angolo del suo programma (Foto). Un viaggio in auto per le due conduttrici e all’interno dello studio di Rai 1 sono arrivati anche i simpatici effetti speciali, tutti molto economici, per simulare vento, alberi e altro. La novità è piaciuta molto a tutti, niente lavatrice oggi a Vieni da me, basta cassettiera e panni da lavare, una favolosa macchina rossa, foulard e occhiali da sole e in un attimo Caterina e Francesca sembravano arrivare dagli anni della Dolce Vita o per altri da quelli di Thelma e Louise. Risultato una bella intervista piena di tanti ricordi, primo tra tutti un doveroso omaggio a Manuel Frattini che la Fialdini aveva avuto ospite una settima prima della sua scomparsa.

FRANCESCA FIALDINI A VIENI DA ME DALLA PASSIONE PER LA JUVENTUS ALLE ORECCHIE A SVENTOLA

E’ stata sconvolgente per tutti la notizia della morte di Manuel Frattini: “Ci ha lasciato di lui l’immagine più bella, quella sua con la sua arte e con il mondo delle fiabe che hanno sempre un lieto fine. In questo caso il lieto fine l’ha regalato ad Angela, una ragazza che sognava di diventare come lui. Buon viaggio Manuel” queste le parole di Francesca oggi a cui si è aggiunto il saluto della Balivo. Si sorride e con la scena dello storico bacio di Tiberio Timperi la conduttrice di Da noi a ruota libera ha confidato: “E’ un cinema Tiberio: ogni giornata è diversa, è totalmente imprevedibile. E’ un po’ come giocare a ping pong, ma allo stesso tempo è una persona vera: è franco, è un grande pregio. Ma siamo amici”.


Dal racconto di lei bimba maschiaccio che non amava le regole e i fiocchetti alle sue orecchie a sventola che non ha mai mostrato e non mostra nemmeno a una insistente Caterina. Conclude con la sua passione per la Juve, è tifosa perché lo è tutta la sua famiglia: “Siamo nati con la maglietta della Juve. Guardavamo tutti insieme le partite: al momento del gol si apriva la finestra e si esultava”.


Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close