Tina Cipollari furiosa querela il figlio: lo scherzo de Le Iene finisce male


Come in ogni puntata, anche in quella del 17 ottobre 2019 Le Iene hanno deciso di prendere di mira un personaggio famoso per fargli la festa.. anzi uno scherzo. Protagonista della burla questa volta è stata Tina Cipollari: l’iconica opinionista trash di Uomini e Donne. La donna che da sempre si contraddistingue per il suo carattere forte ed agguerrito è stata colpita nel suo punto debole: il rapporto con suo figlio.

Con la complicità di Alessandro Di Sarno, il figlio di Tina Cipollari è stato il protagonista di uno scherzo che lo avrebbe visto pericolosamente invischiato in auto truccate, giri di scommesse e un salatissimo conto da pagare dal carrozziere per una sospetta modifica al motore di una auto elettrica…

Le Iene: lo scherzo a Tina Cipollari

Lo scherzo parte in una tranquilla mattinata. Il figlio va a prendere sua madre in macchina e le fa notare – seppur indirettamente – che la “macchinetta” va ad una velocità più elevata del solito, con tanto di ovvie rimostranze da parte di Tina Cipollari che intima al figlio di andare più piano.


Lei rincasa e riceve subito una telefonata da parte di una segretaria di una rimessa di automobili che chiede alla Cipollari se può passare dal negozio a saldare un conto; alla opinionista non viene però ben specificato di cosa si tratta. Lo scoprirà una volta arrivato in ufficio dal responsabile della struttura: il figlio di Tina Cipollari ha ottenuto la modifica e il potenziamento del motore della sua “macchinetta” (da 40 a 120 kilometri orari) e per farlo si è servito anche di una autorizzazione siglata da una firma falsa… quella di sua madre Tina.

La Cipollari impazzisce nell’autosalone, se la prende con qualsiasi cosa le capiti a tiro; minaccia di non saldare alcun conto e di voler sporgere denuncia. Ma non contenta, torna a casa sperando di poter affrontare faccia a faccia sua figlio: dopo ore di tentativi di chiamate al suo cellulare, anche il figlio rincasa e la mamma gli fa una piazzata degna degli di una telenovela argentina. “Ma tu mi vuoi morta!”, “Io sto morendo dietro a te!” – e ancora –“Io sono stanca e voglio morire per colpa tua! Hai fatto morire tua madre!”, “Io adesso sto andando all’ospedale, lo capisci?”.

Ma le sorprese non sono finite. Nonostante sia già parecchio arrabbiata, a Tina Cipollari viene recapitato via chat un finto video in cui suo figlio partecipa ad una corsa fra auto – stile Fast and Furious – dove però il figlio perde e viene vessato dai suoi coetanei di pagargli la scommessa.

Apriti cielo: dopo la auto truccata e intestata a Tina Cipollari, la donna scopre anche che suoi figlio e al centro di scommesse clandestine! Lei inizialmente si sfoga al telefono con un amico ma poi, colpo di scena, esce di casa e si dirige verso un luogo non ben definito…

È il commissariato di Polizia dove la donna era corsa a denunciare quanto accaduto soprattutto in virtù del fatto che suo figlio è minorenne. La produzione de Le Iene tenta di raggiungerla prima che coinvolga davvero le forze dell’ordine e ci riesce solo dopo aver spiegato la faccenda al personale di servizio in caserma.


Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close