Il Festival di Sanremo 2020 è il festival delle donne? Permetteteci di non essere d’accordo


Da giorni sentiamo dire che il Festival di Sanremo condotto da Amadeus sia stato il Festival delle donne. La nostra perplessità è davvero evidente perchè ci sembra una affermazione del tutto infondata. Un Festival sarebbe stato delle donne se, ad esempio in gara ci fossero state su 24 canzoni presentate, almeno 10, 15 brani cantanti da donne e invece così non è stato. Sarebbe stato il festival delle donne se a condurre questa edizione fosse stata una donna; sarebbe stato il festival delle donne se a vincere fosse stata una donna; sarebbe stato il festival delle donne se a trionfare fosse stata una canzone simbolo di una lotta delle donne; sarebbe stato il festival delle donne se non si fossero fatte polemiche sterili prima che una donna, una giornalista, salisse sul palco per raccontare la SUA STORIA non quella di altri.

E questo chiaramente, lo premettiamo, non un mancato merito di Amadeus. Questa obiezione viene sollevata nel momento in cui si sente dire che il Sanremo 2020 sia stato il Sanremo delle donne.

PERCHE’ SANREMO 2020 NON E’ IL FESTIVAL DELLE DONNE

Non ci sono donne nei primi tre posti in classifica, i tre posti che contano ma questo è il festival delle donne. Le signore del Festival sono state bersagliate sui social, e investite dalle polemiche sui media come non accadeva da tempo ( ancora prima del Festival). E’ stato si il Festival di Rula, che con il suo monologo ha lasciato al pubblico una delle cose migliori di questa edizione ma non è stato il festival delle donne. Le critiche anche a volte ingenerose verso Diletta Leotta sono state ancora una volta vergognose. Va bene sottolineare che forse, quel monologo era un filino ipocrita ma da qui a buttarle veleno e fango addosso ce ne passa. Le donne che dovevano essere protagoniste, le dieci donne, fatte le dovute eccezioni, sono state il contorno di un menu che ha visto Fiorello al centro insieme ad Amadeus come portata principale e poi Tiziano Ferro secondo piatto a scelta. Tre uomini, poi tutto il resto…

Il festival delle donne avrebbe visto Tecla ricevere maggiori complimenti per una canzone così significativa come 8 marzo . Un festival delle donne avrebbe visto Levante con la sua canzone sulle diversità arrivare più in alto e raccontarci altro, se non del suo ex fidanzato nelle interviste ( la domande sono quelle che i giornalisti fanno e la povera Levante deve rispondere). Un festival delle donne sarebbe stato ben diverso. Potremmo parlare di tutte le polemiche intorno a Georgina e a Francesca Sofia Novello ma arriveremmo all’edizione 71 per cui meglio fermarci prima…

E ribadiamo, non è che sia colpa di Amadeus ma di chi continua a dire che questo è stato il festival delle donne quando tra le cose che ricorderemo ci sono le esibizioni di Achille Lauro, la fuga di Bugo dal palco dell’Ariston e la gag di Fiorello su come gli uomini facciano la pipì…

La conclusione: questo non significa che il Sanremo voluto e scritto da Amadeus non sia stato un grande Festival ma semplicemente non è stato il Festival delle donne.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close