Paolo Calabresi racconta la morte dei genitori, cosa ha fatto suo padre

Paolo Calabresi ospite oggi a Vieni da me appena seduto per la sua intervista con Caterina Balivo ha subito raccontato dei suoi genitori, della loro morte (foto). Sono morti molto giovani, spiega subito, aggiungendo che sua madre è andata via quando aveva solo 63 anni a causa di un tumore. Un male contro cui ha combattuto per anni ma alla fine non c’è stato più nulla da fare. Questo per raccontare come suo padre che di anni ne aveva 68 anni, si è lasciato morire. Il papà di Paolo Calabresi quando ha capito che per sua moglie non c’era più niente da fare “si è fatto venire un infarto”. Stava bene ma dieci giorni prima è andato via lui, è morto prima di sua moglie e per l’attore c’è una sola spiegazione.

IL PAPA’ DI PAOLO CALABRESI ERA MORTO PER APRIRE LA PORTA ALLA DONNA CHE AMAVA

Racconta di lui come di un uomo signorile e molto silenzioso. “Ho sempre pensato che papà avesse voluto aprirle la porta”. Un dolore dopo l’altro e Paolo ha reagito nel modo in cui poi ha capito era quello sbagliato. Ha continuato a lavorare, non si é fermato, anche se triste e commosso ha proseguito quasi come se non fosse accaduto nulla.
“Ho reagito apparentemente senza reazioni particolari ma è stato un grande errore perché 2 o 3 anni dopo l’ho pagata”

 A VIENI DA ME L’INCONTRO TRA MORGAN E SUA MADRE

E’ da qui che inizia la sua intervista ed è importante per lui parlarne, dice molto della sua vita. Poi racconta di sua moglie Fiamma Consorti, rivela che sono sposati da 25 anni e stanno insieme da due anni più ma che lei lo ha lasciato tante volte, almeno 15: “Non si fidava e sbagliava. Quando ci siamo conosciuti era fidanzata ma era in crisi, ci siamo subito innamorati, è stato un colpo di fulmine. Lei però ha iniziato ad avere delle crisi, stava con un ragazzo per bene. Era un matrimonio più facile, diciamo…”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.