Amore Criminale racconta la storia di Eligia Ardita uccisa da suo marito all’ottavo mese di gravidanza

Si torna a parlare di donne uccise da chi avrebbe dovuto amarle, è la storia di Eligia Ardita quella che ascolteremo nella puntata di Amore Criminale in onda oggi 16 febbraio 2020. Della storia di Eligia sul nostro Ultime Notizie Flash abbiamo scritto e parlato moltissimo, con la speranza che ci fosse giustizia per questa donna uccisa nella sua stanza da letto, mentre si preparava per dormire. Eligia non era sola, era incinta, mancavano pochi giorni al parto…Eligia Ardita, 35 anni, una vita di sacrifici per studiare e diventare chi voleva essere; riesce a lavorare come infermiera presso l’ospedale di Siracusa. La ragazza da anni ha una relazione con Christian, ma il loro matrimonio non è propriamente un idillio tra violenze, assenze del marito e problemi economici di vario genere.
Nel 2014 Eligia rimane incinta. Pensa che questo evento possa cambiare Christian che invece diventa sempre più chiuso nei suoi confronti. Infatti lui ritiene che questa nascita possa limitare la sua libertà.La coppia vorrebbe separarsi ma nella mentalità del Sud Italia il matrimonio è ancora una cosa sacra ed Eligia sopporta. Si scoprirà in un secondo momento che Eligia era spesso da sola in casa, lasciata da suo marito che usciva con gli amici, forse anche per andare a giocare…

AMORE CRIMINALE: LA STORIA DI ELIGIA ARDITO UCCISA POCHI GIORNI PRIMA DEL PARTO

La sera del 19 gennaio 2015 Christian vorrebbe uscire, ma Eligia – incinta di 8 mesi – gli chiede di rimanere in casa; a quel punto tra i due si scatena un litigio. L’uomo colpisce la donna in testa e poi la soffoca. Quando sente che il polso non dà più risposte, inizia a eliminare le tracce dell’omicidio. Quindi cerca di virare il caso in un episodio di malasanità e per otto mesi riesce nel suo intento. Ma i sospetti del padre di Eligia, Agatino, e di tutta la famiglia della ragazza, fanno in modo che il corpo della figlia non sia cremato e che le indagini si spostino su suo marito. Il 5 dicembre 2018, in primo grado, Christian viene condannato all’ergastolo. I genitori di Eligia lottano inoltre per avere giustizia anche per la bambina che Eligia portava in grembo. Mancavano infatti pochissimi giorni al parto e per i genitori di Eligia, la bambina che la donna portava in grembo è stata uccisa.

Dopo aver confessato, il marito di Eligia dice di esser stato costretto a farlo e di non aver ucciso sua moglie.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.