Costanza Caracciolo dà forza a tutte le mamme in dolce attesa, a Verissimo il suo messaggio (Foto)

Da una settimana Costanza Caracciolo è diventata mamma di Isabel, mamma per la seconda volta e in un periodo in cui non è semplice affrontare il parto così come molto altro. Costanza oggi era attesa ospite di Verissimo in una puntata speciale, diversa più che altro dalle altre. Il programma condotto da Silvia Toffanin non va in onda come tanti altri per l’emergenza sanitaria. Dopo qualche puntata senza pubblico non è stato più possibile proseguire ma oggi pomeriggio abbiamo visto in onda una puntata con un insieme di vecchie interviste e in più brevi video messaggi di alcuni personaggi famosi, tra loro anche Costanza Caracciolo. La moglie di Bobo Vieri ha voluto dare forza alle donne che stanno per avere un figlio. Lei è la prima a capire la paura di affrontare da sole il parto, l’ha confidato subito dopo la nascita della sua Isabel.

COSTANZA CARACCIOLO A CASA DOPO IL PARTO, IL SUO MESSAGGIO ALLE FUTURE MAMME

Quando è nata Stella aveva accanto tutti, soprattutto il suo Bobo che è rimasto in sala parto tutto il tempo. Questa volta per il suo secondo parto cesareo non è stato possibile, a causa dell’emergenza coronavirus nessuno oltre ai sanitari poteva starle accanto. Ha poi raccontato che è andato tutto per il meglio, che l’hanno coccolata e aiutata ogni istante ma la paura fino a un attimo prima era forte.

“Quando vi daranno il vostro pargoletto tra le mani, non vi sentirete più sole” ha così voluto rassicurare tutte le donne in dolce attesa. Mamma felice di Stella che ha 1 anno e mezzo e adesso della dolce Isabel nata il 25 marzo. Su Instagram più di tutti aveva ringraziato suo marito Christian che l’aveva supportata in tutto con le sue continue paranoie. E’ un momento molto delicato questo per le future mamme, lei lo sa bene. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.