Arisa delusa perché piace di più con la parrucca, il suo era un esperimento (Foto)


Si aspettava una risposta diversa dai follower questa volta Arisa che per la seconda volta ha messo la parrucca, il suo era un esperimento (foto). La cantante a Vieni da me ha raccontato la sua delusione. Spiega che la sua bellezza con i capelli a zero forse potrebbe penalizzare le sue canzoni perché la gente vorrebbe per lei una bellezza canonica, questo le dispiace molto, non riesce a capire. Pensavamo avesse scelto davvero di mettere la parrucca per i problemi di cui ha più volte parlato, non era così, non aveva nessuna intenzione di tenere la falsa chioma in testa. Arisa è esattamente come appare e oggi è con i capelli cortissimi. E’ vero che oggettivamente sta meglio con i capelli lunghi, anche perché lei li porta davvero cortissimi e senza alcun taglio, quindi non c’è niente di così strano nel vederla più bella con i capelli. A lei però dispiace che un post con la parrucca raggiunga 40 mila like, invece quando pubblica qualcosa di importante arriva solo a 2 mila like.

ARISA: “VOLEVO VEDERE SE DOPO IL COVID E’ CAMBIATO QUALCOSA”

Non è cambiato niente, Arisa aveva sperato che questa volta la sua parrucca non facesse tanto rumore, invece il web sembra accorgersi di lei solo se si presenta come tanti la vorrebbero. Caterina Balivo la rimprovera, non deve rimanerci male con una voce come la sua, la sensibilità, la personalità, deve pensare a ben altro e non chiedere scusa a nessuno.

“Ognuno è fatto come è e io sono una persona che chiede scusa spesso e volentieri” ha poi aggiunto: “Sono delusa rispetto all’impegno che ci metto per le altre cose”. Anche la Balivo conferma che sui social è così: il video mentre faceva la tinta è stato il più visto tra tutti, tra tanti post certo molto più importanti. 

E’ fondamentale essere se stessi e ad Arisa basta la sua voce per essere bellissima.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close