Giovanna Botteri la solitudine lontana dalla famiglia: a Domenica In l’omaggio a una grande professionista

Un omaggio a Giovanna Botteri, oggi in collegamento con Domenica In da Pechino, e la Venier sottolinea più volte che grande donna sia, che professionista. Scorrono le immagini degli esordi della Botteri, poi inviata di guerra, sembrava essere ovunque, noi senza pensare ai sacrifici del suo lavoro, alla sua solitudine, alla paura che doveva mettere da parte. Parla del Covid-19: “All’inizio è stato uno shock, non abbiamo subito capito cosa stesse succedendo. Improvvisamente hanno detto c’è una terribile epidemia e tutto si deve fermare e tutto si è fermato. Tutto chiuso, non trovavi da mangiare, non trovavi niente. Io ho fatto l’inviato di guerra, ma tu sai da dove arriva, dove ti puoi nascondere, come proteggerti, qui invece non sapevi e le prime settimane sono state piene di paura e di angoscia, mancava il respiro”.

GIOVANNA BOTTERI DA SOLA A PECHINO MA E’ CIO’ CHE HA VISSUTO SEMPRE

Giovanna Botteri lontana dalla sua famiglia, da sola a Pechino, non riusciva a spiegare bene in Italia cosa stesse accadendo. “Sono stata quasi più preoccupata per mia figlia a Roma”, capiva bene cosa stesse accadendo in Italia.

“Io viaggio sono lontana da tanto tempo ma gli affetti sono ancora più forti, ti resta il senso dell’amore, del legame che va al di là delle distanze e credo che questo periodo in cui nessuno poteva incontrarsi in realtà è stato quello che io vivo da un sacco di tempo. L’affetto, l’amore, il caldo che c’è sempre e che ti mandi è questo che vince la solitudine”.

“Mio papà mi ha insegnato tutto, i papà spiegano il bene e il male, come bisognava comportarsi anche quando non è comodo o non conviene. Anche nei momenti difficili mi ha insegnato a scegliere la cosa giusta anche quando non è comoda. Gli sarò debitrice per sempre per tutto quello che mi ha lasciato oltre al resto, era un giornalista. Mi manca lui, mi manca Trieste” ed è guardando le immagini della sua città che Giovanna Botteri si emoziona, gli occhi colmi di lacrime sperando che torni presto in Italia.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.