Daniele Scardina a Storie Italiane, in quarantena arrabbiato e in silenzio sulla Leotta

E’ a casa in quarantena da 12 giorni Daniele Scardina che ha accettato di collegarsi con Storie Italiane ma non dice molto. Magari colpa dell’audio che non era perfetto o forse il pugile è ancora arrabbiato per la polemica sul suo tampone positivo. E’ uno sportivo e sa di essersi comportato bene rispettando le regole per evitare il contagio ma anche lui come Samuel Peron deve attendere che arrivi il tampone negativo per potere riprendere con Anastasia Kuzmina le prove in sala. Anche la ballerina è stata in quarantena per i contatti avuti con Peron ma non è mai risultata positiva. L’isolamento per lei è finito e attende il suo allievo che sembra impaziente di ricominciare.

DANIELE SCARDINA NON VUOLE PARLARE DI DILETTA LEOTTA

Anastasia Kuzmina sottolinea con la sua solita allegria che è stata circondata da postivi ma le è andata bene. Scardina invece non sorride, racconta in poche parole che anche lui come Samuel Peron e Rosalinda Celentano sta proseguendo con le prove attraverso Skype, davvero a distanza, ma non è lo stesso e non vede l’ora che tutto passi. Però fa una battuta: “Io sono uno sportivo ed è giusto dare un po’ di vantaggio agli altri”. E’ sicuro di se stesso il bel pugile ma quando Guillermo Mariotto tira fuori il nome di Diletta Leotta e la conduttrice lo corregge dicendo che non sono più una coppia di fidanzati, Scardina tace, nessuna espressione. “Non ne vuole parlare” ripete Eleonora zittendo Mariotto.

Anche la Kuzmina è single, anche lei non vorrebbe parlarne, non vorrebbero il gossip su loro due ancora prima di iniziare ma Ballando con le Stelle è anche questo e Anastasia e Daniele sono una delle coppie su cui puntare gli occhi. 

Il 19 settembre la prima puntata di Ballando con le Stelle e chissà se Daniele Scardina farà in tempo a risultare negativo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.