Ascolti Rai 1: La vita in diretta funziona, Oggi è un altro giorno un po’ meno

Dopo tre giorni di messa in onda, possiamo fare le prime considerazioni anche se, è davvero presto per capire quale sarà l’andamento dei programmi nel pomeriggio di Rai 1. La prima sensazione è che La vita in diretta di Alberto Matano, che cambia ma che in realtà resta molto simile a prima ( non ci sono le interviste ma i collegamenti e la cronaca sono gli stessi di sempre) piaccia e funzioni. Uno dei problemi di sempre era la lunghezza. Lo dicevamo da anni che si pagava il taglio dato, in termini di minutaggio. Questo problema è stato risolto e nel faccia a faccia con Pomeriggio 5, Rai 1 per il momento regge. La prima puntata ha visto la vittoria di Matano per un soffio su Canale 5, nella seconda sfida ha vinto la d’Urso e ieri la vittoria è tornata di nuovo a Rai 1, alla Vita in diretta.

La seconda sensazione è invece che a non funzionare, almeno per ora, sia il programma di Serena Bortone. Cosa non va in Oggi è un altro giorno? Bhè innanzi tutto la scelta degli opinionisti, sempre identici e poco preparati su molti dei temi trattati. Facciamo un esempio. Nella puntata di ieri è stata invitata Aurora Betti per parlare del ruolo di influencer. Ecco se vuoi invitare una ex protagonista di Temptation Island diventata famosa per aver messo quasi in mondo visione le corna al suo fidanzato, devi sapere anche di chi stai parlando e del perchè oggi è seguita da 400 mola follower. Non puoi parlare del suo passato, senza citare un noto programma e senza sottolineare che il successo è arrivato in quel momento. Bisogna conoscere i temi trattati. Ma il vero grosso, grossissimo problema è anche il come si trattino. La Bortone che vuole essere la sorella maggiore di tutte le donne che intervista, fa mettere nello stesso servizio la signora di Mondello e Chiara Ferragni, per parlare di influencer e potere dei social. Una imprenditrice digitale che muove milioni di euro in un anno insieme a una donna che muove solo insulti e ignoranza. Se si vuole parlare anche ai giovani ( e magari anche ai 40enne e ai 50enni che più probabilmente sono davanti alla tv) bisogna farlo nel modo giusto. Il telecomando altrimenti, è sempre a portata di mano. E con questo non intendiamo che si debba fare la santificazione di Giulia de Lellis che ha sfilato a Venezia con l’acne in primo piano, è anche lecito non vederci il “be positive” di cui tanto si parla. Ma per criticare una persona, per parlarne, bisogna andare oltre.

Meglio scegliere un tema di attualità da approfondire, che pillole di costume di cui si sa poco.

OGGI E’ UN ALTRO GIORNO: PER ORA BOCCIATO AL TEST DI INGRESSO

Lo sforzo che Caterina Balivo aveva fatto con Vieni da me, riuscendo anche a svecchiare il pubblico di Rai 1 delle 14 è stato vanificato in soli tre giorni. C’è tempo per riprendersi e migliorare? C’è tempo per capire come parlare a chi parlare? Difficile a dirsi. Ci si aspettava certo che la partenza non sarebbe stata semplice ma fare gli stessi ascolti di Io e Te il 9 settembre non è affatto un risultato in linea con quelle che probabilmente sono le aspettative. Vedremo cosa succederà. Per il momento il programma di Rai 1 con Serena Bortone non ha passato il test di ingresso.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.