Enzo Miccio:“Rinunciare ai matrimoni a 4 giorni dagli eventi è assurdo” (Foto)

Matrimoni saltati per la seconda volta, spose in crisi, Enzo Miccio è in collegamento con Oggi è un altro giorno, commenta cosa sta accadendo dopo il nuovo decreto in vigore da oggi. “Quello che abbiamo visto è un po’ lo specchio della realtà, non voglio sembrare impopolare e crudele ma un vero e nuovo blocco totale degli eventi farebbe meno male a tutta la filiera perché bruciare migliaia di euro in questo momento è assurdo perché a 4 giorni dagli eventi, tutti gli eventi che sono in corso e che dovevano essere realizzati nel fine settimana hanno prodotto tantissimi anni”. Un vero bagno di sangue lo definisce Enzo Miccio che cerca di fare capire i danni. “Pensate ai fiori già acquistati, la spesa già fatta dai ristoranti e catering, gli inviti stampati”. Per il famoso wedding planner sarebbe meglio un provvedimento duro e drastico ma capace di contenere di più i costi di un settore già così duramente colpito. Serena Bortone si chiede se si stia procedendo per tentativi e in studio c’è Daniela Santanchè che non è per niente d’accordo con le nuove decisioni del Governo. 

ENZO MICCIO: “SE CI DATE UN PROTOCOLO NOI CI ATTENIAMO E PORTIAMO ALMENO A TERMINE I MATRIMONI PREVISTI”

Ci sono sposi che si ritrovano a rimandare per la seconda o terza volta le nozze. Ci si chiede se sia più importante la cerimonia o la festa ma è solo un discorso superficiale. Se per le famiglie è difficile dovere scegliere quali invitati fare rientrare in quelle 30 persone permesse, per chi lavora nel settore eventi non c’è solo la mancanza di un guadagno ma una vera perdita anche per i costi già affrontati. 

Enzo Miccio fa capire che se non avesse una società ben strutturata alle spalle oggi non potrebbe parlare più di dipendenti e di futuro, avrebbe già chiuso.

La domanda ulteriore è se si possono controllare ed evitare gli abbracci in un matrimonio o altro evento emozionante. Miccio non ha dubbi, si può fare ma intanto saltano la maggior parte dei matrimoni previsti per il fine settimana con tutte le conseguenze. Qual è la strada giusta? 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.