Matilde Gioli racconta del gravissimo incidente alla schiena, stasera la rivedremo in Doc (Foto)

Stasera Matilde Gioli tornerà con l’attesa seconda stagione di Doc – Nelle tue mani ma a Oggi è un altro giorno ha raccontando molto della sua vita, anche dell’incidente alla schiena che le fece rischiare la paralisi (foto). Bellezza, talento, semplicità e un sorriso che incanta, Matilde Gioli confida che era il suo sogno diventare medico e che il camice che indossa in Doc è come l’abito da principessa per ogni bambina. Tanti mesi con quel camice le hanno dato tanto, ha anche preso molto del personaggio che rispetto a lei è preciso e puntuale, come un medico deve essere. Con la fiction che vede protagonista Luca Argentero si racconta la storia vera di un medico che si sveglia dal coma, ha perso 12 anni di memoria. La paura di Matilde Gioli e dei suoi colleghi era quella di non riuscire ad aggiungere la giusta sensibilità per calarsi in ruoli oggi più importanti che mai. Invece, la soddisfazione è stata ricevere subito messaggi di congratulazioni da parte di medici, infermieri e altri.

MATILDE GIOLI ERA PREPARATA ALLA QUARANTENA PER L’INCIDENTE VISSUTO DA RAGAZZINA

Per l’attrice non è stato molto complicato superare la quarantena. Un incidente che a 16 anni l’ha costretta in casa con il busto di ferro per un anno e mezzo l’ha resa pronta a molto altro. La Gioli racconta di quel giorno, ha rischiato la paraplegia: “Ero in vacanza studio a Londra e in piscina un ragazzo pesante si è tuffato a candela sulla mia schiena, mi ha devastato la schiena ma dopo 15 giorni in ospedale ho scoperto che potevo camminare di nuovo. E’ stato un epilogo miracoloso ma ho frequentato per tanto tempo gli ospedali”. 

C’è un momento commovente per Matilde, niente di previsto, il caso ha voluto che in collegamento ci fosse il medico che ha operato suo padre per un tumore al cervello. Parla proprio della stessa tecnica, suo padre non ce l’ha fatta. L’emozione di Matilde è forte, si scusa ma le è impossibile non commuoversi ricordando. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.