Doc: Matilde Gioli, Scifoni e Malanchino raccontano le risate sul set a Oggi è un altro giorno (Foto)

Stasera c’è l’appuntamento in tv con Doc – Nelle tue mani e a Oggi è un altro giorno torna Matilde Gioli ma in collegamento come Giovanni Scifoni mentre in studio c’è Alberto Malanchino (foto). I tre protagonisti della fiction di successo con Luca Argentero protagonista non possono raccontare molto delle prossime puntate, non svelano niente se non che Doc inizia a ricordare qualcosa. Parlano però del legame che si è creato tra loro grazie a questo lavoro. I più legati sembra siano la Gioli e Scifoni. L’attore racconta che Matilde è una pazza scatenata: “Devi stare molto attento perché ti dice esattamente quello che pensa”. Lo prende in giro per come recita e se la trova spesso dietro la telecamera mentre è lui sul set, gli fa i versi. La Gioli si giustifica, spiega che le fa ridere tutto, qualsiasi cosa, ma non prende in giro nessuno. “Se uno sbaglia o inciampa io rido con gioia” ed è un buon umore che si porta dietro per tutta la giornata.

QUESTA SERA UNA NUOVA PUNTATA DI DOC E FORSE SARA’ UNA LUNGA FICTION

Serena Bortone è convinta che Doc durerà a lungo non solo perché è una fiction di successo ma anche per il legame che è nato tra i vari attori. E’ sempre Matilde a raccontare e ringrazia i suoi colleghi: “Per me è stato un onore lavorare con voi. Senza saperlo mi avete insegnato un sacco di cose che mi metto nel bagaglio”. Racconta che prende in giro Giovanni per il suo modo di recitare teatrale ma confessa che ha imparato tanto proprio da questa sua bravura.

E’ molto legata anche ad Alberto Malanchino: “Lui mi ha insegnato un modo di stare in mezzo agli altri che è pacato e tranquillo. E’ veramente piacevole lavorare con lui”. Ed è Malanchino a confidare senza indugi la sua soddisfazione nel recitare nel ruolo di un medico. “E’ un modo diverso di essere italiani…” è fiero che un ragazzo di colore abbia un lavoro di eccellenza in una fiction importante, significa molto. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.