Federica Cappelletti, la vedova di Paolo Rossi ha chiuso la loro camera da letto (Foto)

Abbiamo pianto Paolo Rossi meno di un mese fa, rimarrà sempre nei nostri cuori e a Oggi è un altro giorno Federica Cappelletti, la vedova del grande campione, mantiene alta la memoria ma anche il suo amore immenso (foto). Si erano conosciuti nel 2003 alla presentazione di un libro e oggi la moglie di Paolo Rossi cerca di farsi forza, soprattutto per le bambine. “Ho capito che era l’uomo della mia vita quando ci siamo rivisti dopo un po’ e abbiamo capito che ci legava questo sentimento fortissimo ed è rimasto fino alla fine. Noi chiudevamo i nostri messaggi sempre con un “ti amo” e credo che non sia facile conservare questo per 17 anni”. Gli ultimi momenti insieme, la scoperta della fragilità di Paolo Rossi: “Sono stati mesi di una intimità e di una profondità incredibile. Ho scoperto una persona nella sua fragilità ma nonostante tutto riusciva a dare, forza, coraggio e positività a me, alle bambine e al figlio Alessandro”. 

LA VEDOVA DI PAOLO ROSSI RINGRAZIA CABRINI E TARDELLI

“La mattina quando dovevo comunicare alle bambine che non c’era più e avevo cercato già di prepararle, le avevo portate in ospedale anche contro il volere dei medici e penso che ho fatto bene. Loro erano ancora a letto e ho detto di accendere la televisione e ascoltare quello che dicevano”. Hanno capito subito ma lei voleva capissero cosa il papà aveva lasciato.

Federica si è sentita meno sola quando ha visto tutto l’amore che ha lasciato Paolo, ha sentito un po’ di sollievo vedendo l’emozione e i ricordi di tutti in tv e non solo. Ci sono poi gli storici compagni di squadra di Paolo Rossi: “Quelli che fanno pressing sono Tardelli e Cabrini ma anche gli altri: Conti, Altobelli, Galli sono carini tutti. Hanno questa chat dove scrivono tutti loro e salutano quasi tutti i giorni Paolo”.
Stavano insieme 24 ore su 24, sempre. Ma come si fa a fare durare tanto tempo una storia senza stufarsi mai e Federica ha sempre detto che loro erano fatti l’uno per l’altra. “A me manca la sua risata in casa, in questi giorni ho chiuso la nostra camera e ogni mattina vado lì dentro e devo stare un po’ sola. Per il momento dormo con le bambine, ne hanno bisogno. Ma mi manca la sua intelligenza. Mi manca il suo sorriso e la risata fragorosa. Aveva sempre la parola giusta e la soluzione giusta”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.