L’album di famiglia di Paolo Conticini: “Ho tante sfaccettature della mia mamma” (Foto)

Un’intervista non semplicissima quella di Serena Bortone a Paolo Contini per Oggi è un altro giorno (foto). Lui così bello e pieno di talento ma anche così timido e spesso imbarazzato, si è sciolto parlando della sua famiglia, della mamma. Deve a lei la persona che è oggi. Paolo Conticini sa di essere un uomo molto fortunato anche perché ha una bellissima famiglia, anche se pensa che in passato ha deluso suo padre. Le foto di famiglia, l’abbraccio a sua madre, lo stesso sorriso: “Mia mamma è di una sensibilità unica, è fragile ma allo stesso tempo è molto forte. E’ stata una mamma meravigliosa, lei ha le caratteristiche che mi affascinano di una donna”. Si emoziona Conticini guardando gli scatti allo specchio di Oggi è un altro giorno e confida che ha preso molto dalla mamma.

PAOLO CONTICINI A OGGI E’ UN ALTRO GIORNO

“Mi ha insegnato la sensibilità e credo che io abbia preso tante sfaccettature da lei. Mi ha insegnato il rispetto per le persone e l’attaccamento alla famiglia” ed è infatti la fedeltà ciò che ammira di più in un uomo. 

Pensa di avere deluso suo padre quando gli disse che avrebbe abbondonato il concorso da pompiere perché voleva fare l’attore, che sarebbe andato a Roma. Ma sa anche che oggi lui è il suo primo fan. 

Tutto per lui è iniziato in modo particolare, il suo sogno è nato in chiesa: “Mi affascinava il prete che celebrava la messa, era come fosse un attore sul palcoscenico e volevo fare come lui solo che mi dicevo che non sarei stato capace perché ero timido, anche oggi lo sono ma forse so gestire meglio le situazioni. Prima invece parlare davanti a tante persone era difficile. Mi dava ansia forse anche la scuola perché sono sempre stato una capra e le interrogazioni mi imbarazzavano”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.