Lo scherzo di Teo Mammucari a Tony Renis finisce nel modo più triste (Foto)

Ne ha fatti tanti di scherzi Teo Mammucari nella sua carriera e ospite oggi a Domenica In con Mara Venier ha scelto Tony Renis come vittima (foto). Teo è emozionato per l’intervista su Rai 1 e per gli scherzi telefonici da improvvisare ma che fanno ridere tutti, la conduttrice per prima. Una telefonata a Gerry Calà terminata per la riconoscibilissima risata della Venier e poi l’idea di chiamare al telefono Tony Renis, amico di Mara. Mammucari ci ha pensato un attimo e ha finto di essere Stefano Coletta, direttore di Rai 1. Renis stava riposando, ha chiesto di sentirsi più tardi ma Teo/direttore ha insistito dicendo che aveva pensato a un programma con lui e Mara Venier. Tony Renis continuava a non capire e alla fine ha detto che sono 11 mesi che è chiuso in casa. Teo si è immediatamente scusato, ha pensato a una malattia, ha pensato di avere fatto un errore enorme con quello scherzo, con quella telefonata.

TONY RENIS CHIUSO IN CASA DALL’INIZIO DELLA PANDEMIA

Le scuse di Mammucari al grande Tony Renis, poi ha capito quale potesse essere il motivo, ha visto Mara Venier continuare a sorridere, si è tranquillizzato e ha chiesto al diretto interessato perché non esce più di casa. 

“Tra poco compio 83 anni e io e ma moglie siamo a rischio” a quel punto Mammucari ha cambiato espressione, ha suggerito di uscire un po’, è consentito, ma Renis è terrorizzato e come lui molte altre persone. “Tony dai uno schiaffo alla vita” il consiglio di Teo che di certo non ha minimizzato il pericolo di questo maledetto virus ma ha anche immaginato come possa essere la vita di chi non esce più di casa da ben 11 mesi. 

E’ così finita nel modo più triste la telefonata iniziata con uno scherzo; ci ha riportato alla realtà che per molti è davvero dura. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.