La mamma di Barbara De Rossi morta troppo presto dopo una lunga malattia (Foto)

Barbara De Rossi si commuove più volte durante l’intervista a Oggi è un altro giorno, per amore, nel ricordare sua mamma, parlando di sua figlia e dell’uomo della sua vita (foto). E’ l’addio che ha dovuto dire troppo presto alla madre il dolore più grande. L’ha persa quando aveva 25 anni, è l’età che ha oggi sua figlia Martina. Mamma Sofia prima di andare via le ha chiesto di non cambiare mai. Barbara De Rossi racconta: “Era uscito un giornale, Ciak , era l’85…” la copertina con lei agli inizi della carriera che aveva una pettinatura da punk. La mamma stava male, gliela fece vedere e promise che non sarebbe mai cambiata, non solo per i suoi capelli. “Ho fatto tanta fatica perché non dimenticare le proprie radici è difficile nello spettacolo, quando una ragazza esca da casa e frequenta il mondo dello spettacolo e ha successo giovane può anche perdere la testa”. Barbara si è aggrappata alla famiglia, i fratelli sempre vicino, il papà, e si è attaccata a tutto quello che è stato prima, ha mantenuto i piedi a terra. “Mamma mi ha dato delle responsabilità, ero la più piccola ma con un futuro promettente e mi ha dato questo scettro di responsabilità della famiglia ma forse ero troppo giovane”.

LA MORTE DELLA MAMMA PER BARBARA D’URSO

“Affrontare la vita senza una delle due punte di riferimento… poi mamma per me era il porto, il posto sicuro, non che lo sia stato anche papà ma mamma era mamma… Si affronta con un po’ di disorientamento. Lei ha avuto una lunga malattia ed è stata seguita dal babbo e quel tempo non c’erano le cure né l’informazione. Prevenzione non se ne faceva tanta, non se ne parlava così tanto come adesso. Scoprì un tumore e si curò per 5 anni ma non riuscì ad uscirne fuori da quei famosi 5 anni e il tumore se la portò via”.

Un’intervista, lunga, piena di emozioni ma anche di cose da non dire, perché fanno ancora male.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.