Per Domenica IN boom di ascolti nonostante l’ultima domenica di “libertà”

Con il suo sfogo ieri Mara Venier ha dato voce a tutti gli italiani, soprattutto a quelli che hanno rispettato sempre le regole e che ancora una volta si ritrovano nella situazione di partenza! La conduttrice si è detta stanca di questo maledetto covid 19 e si è fatta porta voce di tutti noi. Ma purtroppo le regole si sa, vanno rispettate ed è per questo che Mara continuerà ad avere lo studio di Domenica IN vuoto, senza pubblico e con pochi ospiti ( molti saranno in collegamento almeno nelle prossime domeniche). E noi continueremo a stare a casa, il più possibile, mentre l’Italia si divide tra zone rosse e zone arancioni.

Nonostante tutto, Domenica In continua a dominare nella domenica degli italiani e anche ieri, ha incassato ascolti pazzeschi con media del 20% di share e un ascolto molto interessante, se considerato anche il fatto che nel pomeriggio di ieri, molti italiani si sono concesse le ultime ore di libertà.

Ascolti d’oro che arrivano tra l’altro dopo alcuni giorni molto turbolenti, visto che non si sapeva fino all’ultimo se Domenica IN sarebbe andato in onda o meno. La puntata poi, è stata caratterizzata anche da un lungo blocco dedicato all’attualità con il vice ministro Sileri e interventi di medici ed esperti che hanno cercato anche di fare il punto sulla difficile situazione che sta vivendo il nostro paese.

Ma torniamo ai numeri, vediamo quelli che sono stati gli ascolti portati a casa ieri da Domenica IN.

Gli ascolti di domenica 14 marzo 2021: ecco i dati auditel

La prima parte di Domenica IN è stata vista da 3.779 milioni di spersone con il 19.9% di share. La seconda parte di Domenica In dalle 15 alle 17,10 circa è stata vista da 3.354 milioni di spettatori con il 18,8 % di share .

Un vero trionfo per Zia Mara che, un anno dopo, è ancora al suo posto, ancora in una situazione difficile come quella che si viveva 12 mesi fa.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.