Il messaggio di Serena Grandi al figlio che non vede da tanto tempo (Foto)

Nella sua intervista in collegamento da casa per Oggi è un altro giorno Serena Grandi ha raccontato tanto di se stessa e alla fine l’emozione di vedere suo figlio Edoardo è stata per lei la sorpresa più bella (Foto). La pandemia li tiene distanti e quando gli ha sentito dire che non vede l’ora di abbracciarla si è commossa. “Ti amo più della mia vita Edoardo” ha urlato trattenendo le lacrime e confermando ancora una volta che per suo figlio farebbe di tutto, l’ha sempre difeso. “Gli omofobi me li mangio”. Serena Grandi ha saputo tardi dell’omosessualità di suo figlio ma niente l’ha resa più felice, al punto che confessa che le piace avere un altro uomo in casa, e in pratica non una nuora e nemmeno dei “mocciosi in casa che fanno chiasso”. Si rivolge ai genitori in un appello che speriamo presto non si debba più fare, perché non può esserci differenza tra i figli eterosessuali e omosessuali.

LA LETTERA A BEPPE ERCOLE CHE L’HA TRADITA TANTE VOLTE

Tanti i racconti di Serena Grandi, anche sull’ex marito ormai defunto, Beppe Ercole. “Beppe perché, mi hai fatto tante corna se ero la più bella d’Europa?” ed è con questa domanda che la Grandi vuole iniziare il suo libro. Conferma che lui l’ha tradita spesso ma che ha scoperto tutto solo dopo la separazione; prima aveva solo qualche dubbio. “Gli uomini sono infedeli ed è anche per questo che non si sono rifatta una vita, un marito… perché abbiamo già dato”.

Quanto c’era in Serena Grandi di audace rispetto alla sua immagine? “Molta finzione perché il cinema è finzione ma in me c’era anche la cacciatrice. Sono molto maschile in questo, faccio il primo passo e se non mi va archivio”. Ma accanto non ha un vero amore, anche se confessa che c’è un legame epistolare, quindi è innamorata e non solo di suo figlio Edoardo. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.