Anna Tatangelo a Belve: “Per anni sono stata zitta, sono cose che non si possono dire”

E’ cresciuta Anna Tatangelo o forse è sempre stata matura ed equilibrata ma adesso qualche sassolino dalla scarpa lo toglie volentieri, sempre con eleganza. Ospite a Belve Anna Tatangelo ha detto e non detto ma ha fatto capire a tutti che ci sono cose che non si possono dire, e ovviamente in parte il riferimento è al rapporto con Gigi D’Alessio, alla loro lunga storia d’amore. Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio hanno un figlio, Andrea, è per lui e per il loro passato che continuano ad essere legati ma l’amore non c’è più, lei ha provato a mantenere unita la famiglia poi ha mollato. Francesca Fagnani centra sempre la domanda, non fa giri di parole quando le chiede del passato, quando le chiede di commenti fatti da altri spesso infondati e maliziosi.

ANNA TATANGELO A BELVE: “ CI SONO COSE CHE NON SI POSSONO DIRE”

“Ricordo benissimo quel periodo – ha spiegato Anna a Beleve – si parlava esclusivamente della mia vita privata per infangare le persone. Per tanti anni sono stata zitta perché volevo rispettare il mio compagno e i suoi figli. Però, magari, se potessi tornare indietro, forse qualcosina la direi”. Dobbiamo attendere ancora due giorni per seguire la puntata di Belve ma le anticipazioni dicono già tanto. 

Cosa farebbe di diverso la Tatangelo con la maturità di oggi e se potesse tornare indietro? Sono cose che non si possono dire, rischierei di fare piccoli danni. Però la cosa bella è che chi doveva sapere ha saputo…”. A chi si riferisce la cantante?

Più vantaggi o meno per la sua storia con Gigi D’Alessio? Non ha dubbi: “Avvantaggiata personalmente, soltanto l’essere affiancata da una persona che ha 20 anni più di me di esperienza artistica. La parte che mi ha svantaggiata: la sua musica è stato un pretesto per attaccarmi. Mi dicevano: ‘Però sti pezzi sono troppo dalessiani”. Attendiamo la messa in onda per scoprire tutto. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.