Dodi Battaglia ricorda le preghiere di sua moglie Paola ma il dolore è forte

dodi battaglia moglie

E’ un periodo durissimo per Dodi Battaglia dopo la morte di sua moglie Paola Toeschi ma il chitarrista dei Pooh continua a sorridere, forse perché lei non aveva mai perso il sorriso. Dodi ringrazia Dio per avergli dato una moglie così bella e brava; usa parole semplici perché Paola era così. Racconta delle preghiere di sua moglie: “Lei ha avuto questa conversione bruciante nei confronti di Maria, pregava molto spesso, tanto tanto ha pregato”. Non credeva di potere soffrire così tanto, forse perché pensava di essere preparato alla sua morte ma a Storie Italiane confida che non è così. Paola non si è mai lamentata, è andata via così come l’ha conosciuta, sorridendo.

Dodi Battaglia sogna sempre i Pooh di notte

Due lutti diversi ma così dolorosi, perché anche Stefano D’Orazio era una parte importante della sua vita, dopo decenni di amicizia e di concerti insieme. Confessa che se alla morte di sua moglie era in parte preparato perché sapevano che prima o poi sarebbe accaduto, l’addio di Stefano D’Orazio è arrivato all’improvviso proprio quando tutti pensavano stesse migliorando. In tre giorni è andato via e senza poterlo vedere nemmeno un attimo. Lui era il collante dei Pooh, era sempre pronto a fare un passo indietro nonostante gli artisti vogliano sempre stare al centro dell’attenzione.

“Quasi ogni notte sogno che sono in macchina o salgo sul palco con i Pooh perché è stato talmente tanto il periodo vissuto insieme che tutto è rimasto nella mia mente”.  A casa c’è Sofia, nella sua vita c’è la figlia nata dal grande amore con Paola, è a lei che adesso deve dare tutte le sue attenzioni.

Continua a sorridere Dodi, si emoziona ma si fa forza, ha intenzione di tornare ancora sul palco e ancora con gli amici Pooh, lo devono a loro e a chi non c’è più.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.