Memo Remigi in mutande a Oggi è un altro giorno, è in quarantena

Memo Remigi mutande

Memo Remigi è in quarantena, a Oggi è un altro giorno l’annuncio di Serena Bortone costretta a sostituire uno dei pilastri della trasmissione per una settimana, si spera sia solo per sette giorni. Elegantissimo come sempre Memo Remigi in realtà è in mutande. Camicia, cravatta, giacca, perfetto, poi la conduttrice gli chiede di mostrare qualche passo di danza in piedi e lui ripete più volte che non può perché è in mutande. Nessuno gli crede e lui sposta la telecamera, si alza in piedi e ha davvero le gambe nude, Memi Remigi è davvero in mutande. Solo a lui si può perdonare un abbigliamento del genere, un abbigliamento a metà. Molti in collegamento ammettono che adottano lo stesso look ma lui lo mostra. Risate e mani sul volto a Oggi è un altro giorno mentre il cantante dice che è in “memopausa”.

Perché Memo Remigi è in quarantena?

E’ Serena Bortone a spiegare che è in quarantena perché è rientrato in un tracciamento e giustamente adesso deve restare isolato, in quarantena, in attesa del tampone. Un attimo dopo la conduttrice precisa che non c’entra niente con il tracciamento che riguarda Mietta. La Bortone però non aggiunge altro, non si sa se è in quarantena perché è stato a contatto con qualcuno di Ballando con le Stelle risultato positivo al Covid o con altri esterni al programma di Milly Carlucci.

Remigi sta benissimo, lo ripete più volte, lui al momento non è positivo, sta solo seguendo le regole anti-covid, è solo per precauzione che deve restare in isolamento. Per chi è vaccinato la quarantena dura solo 7 giorni, precisa sempre Serena Bortone. “Torno subito” scrive Memo e poi canta l’inno al vaccino scritto da lui, invitando tutti a vaccinarsi. Inevitabile il riferimento a Mietta a cui tutti augurano che tutti passi presto ma la polemica continua.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.