Gaia a Verissimo: “Sono dei giorni molto tristi”

gaia ddl zan

Per Gaia l’emozione è forte mentre a Verissimo esprime la sua delusione, il dolore perché il Ddl Zan non è stato approvato, perché la legge volta a proteggere gli invisibili è stata affossata. E’ una battaglia sociale persa e il suo impegno è da sempre forte e lo è ancora mentre le trema la voce e ha gli occhi lucidi. Gaia parla di un gesto sociale e politico molto forte perché “tutti color che ogni giorno sono bullizzati, non compresi, mandati fuori di casa e non compresi perché semplicemente sono, con questo gesto adesso si trovano davanti a un altro schiaffo morale, di non considerazione, di poca empatia. Una legge che dovrebbe proteggere ma sono diritti umani che dovrebbero essere nostri di default…” Non è stato compreso tutto questo e la cantante cerca di fare capire che ognuno di noi deve portare il proprio messaggio positivo, di potere vivere la versione migliore della propria vita ma dobbiamo essere messi nella condizione di potere scegliere ma questa volta non è stato così ed è doloroso.

Gaia a Verissimo: “Sono molto coinvolta perché è appena successo… ma l’amore inevitabilmente vincerà”

“Lotto ogni giorno per non essere invisibile, voglio sentirmi libera di essere ciò che sono” ha proseguito la cantante ex alunna di Amici che continua a riscuotere grande successo non solo per i suoi brani ma anche per il suo impegno.

“È un meccanismo emotivo complesso da gestire se lo vivi tutti i giorni e credo purtroppo non sia stato compreso. Si parla di persone e ognuno di noi è fondamentale. Ognuno ha il diritto di vivere la versione migliore della propria vita, ma dobbiamo essere messi nella condizione di poter scegliere”.

Pochi mesi fa in occasione di una manifestazione a Milano era salita sul palco per testimoniare a favore della legge che oggi purtroppo è stata affossata. “Una forza e una luce interiore che è difficile da abbattere, quindi non si demorde. Tutto ciò che è bene e amore vincerà”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.