Elenoire Casalegno ha salvato la vita ad Omar Pedrini, il racconto a La Confessione

Elenoire Casalegno la confessione

Elenoire Casalegno e Omar Pedrini sono stati insieme per sette anni ma quello che ha raccontato l’ex modella a La Confessione è difficile da dimenticare anche se è la prima volta che l’ha raccontato. E’ bastata una domanda di Peter Gomez e come un fiume in piena Elenoire Casalegno ha ricordato il giorno in cui salvò la vita al suo compagno. Omar Pedrini da anni ha problemi al cuore ma il primo intervento, quello che gli salvò la vita, lo deve a lei. La Casalegno racconta che una notte lui era rimasto sveglio, doveva terminare un articolo. Al mattino Elenoire lo trovò ancora vestito e con le scarpe esattamente come lo aveva lasciato la sera. Lui raccontò che avendo fame aveva mangiato un po’ di bresaola e bevuto un pochino di birra ma che poi aveva avuto dei fortissimi dolori allo stomaco. Andò in farmacia, la pressione era ottima e immaginarono una congestione, gli diedero delle pastiglie.

Elenoire Casalegno a La Confessione

A pranzo Omar mangiò del riso in bianco e poi andò a riposare. “Dopo circa un’oretta, andai in camera e lo vidi dormire. Iniziai a svegliarlo e lui non voleva svegliarsi. A un certo punto aprì gli occhi e disse che era stanco, che voleva dormire”. Ha pensato subito che stava accadendo qualcosa di grave, non doveva dormire ma alzarsi. “Lo tirai giù di forza, insomma è un uomo di un metro e novanta, non proprio piccino…. Lo vestii, lo caricai in macchina e corsi immediatamente in ospedale. Lui non voleva”.

In ospedale dopo l’ecocardio avvisarono che andava operato d’urgenza, aveva un aneurisma aortico. Il medico le disse: “’Signora glielo dico con molta onestà: all’80% muore, al 20% si salva’. Uscì dopo sette ore di intervento e mi dissero ‘Ce l’abbiamo fatta, adesso è in rianimazione’”. Gli salvò la vita.

La puntata andrà in onda domani 5 novembre alle 22:45 su Nove.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.