L’omaggio di Serena Bortone a Giampiero Galeazzi: “Oggi iniziamo senza musica”

galeazzi bortone

“Oggi cominciamo senza musica perché non ce la sentivamo di avere il nostro solito umore un po’ sciocchino, è morto Giampiero Galeazzi, aveva 75 anni era un volto amatissimo e non solo come giornalista sportivo…” inizia così la puntata di Oggi è un altro giorno, con Serena Bortone che omaggia Galeazzi. “Aveva fatto Domenica In entrando nella casa di tanti conquistando le famiglie…”. Un omaggio col sorriso, Ricky Tognazzi ospite in studio ricorda che l’ha conosciuto da ragazzo, ricorda la grande passione del tennis, che era molto simpatico. Era un grande amico di Mara Venier e l’emozione diventa forte con le immagini della coppia a Domenica In. Mara e Giampiero cantano insieme In ginocchio da te di Gianni Morandi. Le lacrime di Galeazzi quel giorno, la sua emozione, le lacrime di Mara, la nostalgia del passato. Oggi siamo noi a piangere.

A Oggi è un altro giorno l’addio a Giampiero Galeazzi

La salute andava su e giù, problemi di diabete, la pressione, le mani che tremavano per l’emozione e non per la malattia. “Non sono messo così male” sono le parole di Giampiero Galeazzi, che di problemi di salute ne aveva vari, era evidente ma non pensavamo di dovergli dire addio così presto, invece stava davvero molto male.

Serena Bortone e i suoi ospiti si sforzano, vogliono parlare dell’amico e collega con il sorriso, ricordando le sue battute, la sua voce imitata di continuo, le sue frasi storiche.

Anche Ivan Zazzaroni ha tanto da raccontare ma poi confida: “Stava veramente male, l’ultima volta che l’avevo visto era particolarmente sofferente ma lo era già nel 2004 ma riusciva a essere lucido e anche molto affettuoso, cosa che non era di Giampiero”.

Anche Jessica Morlacchi lo ricorda, era piccola ma con i Gazosa è stata sua ospite a Domenica In, lo ricorda semplice, umile.

Come dimenticare la storica vittoria dei fratelli Abbagnale, la sua voce, il suo entusiasmo, ricorderemo Galeazzi per sempre.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.