Ermal Meta: la paura di avere un figlio perché suo padre era violento

ermal meta figlio

Per Ermal Meta rispondere alla domanda se gli piacerebbe diventare padre e avere un figlio non è semplice. Ne ha parlato a Verissimo, ha confidato di avere sempre pensato di non volere figli, tutto legato alla paura che suo figlio, che un bambino, potesse pensare di Ermal ciò che lui pensava di suo padre. Tutto facilmente comprensibile per chi conosce la storia del cantautore. 13 anni fa Ermal Meta è arrivato in Italia con la mamma e i fratelli lasciando l’Albania e soprattutto interrompendo per sempre i rapporti con suo padre. Ha più volte raccontato, soprattutto nelle sue canzoni, che suo padre era una persona violenta. E’ da lì che nasce la sua paura di diventare genitore. C’è chi lo vorrebbe subito un figlio per dimostrare che si è diversi da chi ci ha fatto tanto male mentre avrebbe solo dovuto amarci e proteggerci; per Ermal Meta non è così.

Ermal Meta a Verissimo ricorda il dolore del passato che oggi lo blocca ancora

“Ho pensato per tanto tempo di non voler diventare padre, non avrei mai voluto correre il rischio che mio figlio potesse pensare di me quello che pensavo io di mio padre” ma forse oggi qualcosa è cambiato, forse il desiderio di avere un figlio sta iniziando a fagli superare questo ostacolo doloroso ma non è ancora convinto.

“Forse però oggi dentro di me qualcosa è cambiato, dico forse però. Quindi se mi chiedi vorresti diventare papà? Sì forse ma quando però non lo so” ha confidato a Silvia Toffanin che ha aggiunto “tempo al tempo”.

Intanto, torna alla sua musica, ai suoi concerti, le date che deve riprendere e desidera riprendere girando l’Italia. Ha arrangiato le sue canzoni in un modo del tutto diverso e non vede l’ora di sorprendere i suoi fan.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.