Ermal Meta a Milano, Mara Venier lo rimprovera: “La zona rossa comincia domani”

E’ delusa Mara Venier, forse un po’ arrabbiata nei confronti di Ermal Meta. Gli rimprovera di essere a Milano, le hanno riferito che è stato lui a non volere raggiungere oggi lo studio di Domenica In. Il cantante sorride, siamo in zona rossa: “Ma la zona rossa comincia domani potevi anche venire oggi da me…”. Gli strappa poi la promessa che appena sarà possibile sarà in studio con lei a Domenica In e così tutto si risolve. Ermal Meta rispetta le regole, sarebbe stato magari complicato tornare a casa. Non si può certo esibire in collegamento da casa e ci mostrano per l’ennesima volta le immagini di Sanremo. L’intervista per lui è ben più breve di quella di Arisa.

ERMAL META FELICE PER IL SUO ULTIMO FESTIVAL

Si è classificato al terzo posto ma non immaginava di avvicinarsi al podio, consapevole che per gli altri la sua canzone non sarebbe stato molto interessante. Si sbagliava e questo lo rende felice: “Meglio di così non si poteva”. Racconta che le canzoni, il testo, “lo scrivi in dieci minuti, ma ci metti tanto tempo prima di farlo e anche per Un milione di cose da dirti è stato così”.

Per Ermal Meta il momento più bello a Sanremo è stato quando gli hanno detto che riceveva il premio Bigazzi. Felice anche per avere ricevuto un messaggio dalla moglie di Bigazzi. Nessun momento brutto invece, è stato un festival che gli ha dato molto. “La domenica mentre tornavo a casa in auto mi trovavo a un metro da terra”. 

Il suo album uscito Tribù Urbana è uscito il 12 marzo: “E’ un successo, è al primo posto della classifica di vendita di dischi e non è un risultato scontato, soprattutto di questi tempi che la musica sembra avere una minore importanza. Sono felice e mi fa sperare che presto tutto ritornerà”.  

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.