Francesca De Andrè racconta tutto delle botte dell’ex, delle violenze che giustificava

francesca de Andrè botte

Francesca De Andrè a I Fatti Vostri ha raccontato tutto delle violenze subite dal suo ex fidanzato, anche la convinzione che aveva che la sua storia fosse diversa dalle altre. Da opinionista più volte si è ritrovata a parlare di storie di violenza mentre lei viveva lo stesso incubo ma non si accorgeva che era vittima dell’uomo che diceva di amarla. Ha svelato tutto di recente, Francesca De Andrè ne ha parlato tra le pagine di Chi ma adesso ha intenzione di raccontare tutto. Dopo le foto che mostrano in che condizioni era dopo le botte, Francesca De Andrè racconta tutto a Salvo Sottile. Dopo la sua partecipazione al Grande Fratello ha deciso di allontanarsi dal mondo dello spettacolo per crearsi una famiglia, lì sono iniziati i problemi. Con il suo compagno la figlia di Cristiano De Andrè viveva fasi alterne ma dopo la normalità arrivavano le botte e anche se lei aveva intenzione di fargli da crocerossina tentando di risolvere i suoi problemi, tutto è andato così oltre da rischiare la vita.

Francesca De Andrè le botte senza motivo ma non c’è mai un motivo

Dopo le botte e la paura pensava che la sua situazione non era come quella delle altre donne vittime di violenza, che magari lui non l’avrebbe più fatto o che di certo non l’aveva fatto apposta a farle del male. Per Francesca De Andrè le botte arrivavano senza un motivo, aveva così anche smesso di parlare, terrorizzata che qualunque cosa potesse innescare la rabbia, la violenza.

Salvo Sottile attraverso la storia della sua ospite cerca di fa comprendere quali sono gli errori di una donna, di una vittima, perché non reagisce, non lascia l’uomo, non denuncia. Infatti, Francesca De Andrè non l’ha mai denunciato ma minacciava di farlo. Solo qualche volta è riuscita a fermarlo dicendo che l’avrebbe filmato col cellulare che aveva in mano.

Tante volte ha nascosto i segni della violenza e ha inventato che era caduta dal palo, perché fa pole dance. Inventava magari che era caduta da cavallo, che era caduta dalle scale, che aveva sbattuto contro un mobile. Ci sono stati dei periodi in cui è rimasta chiusa in casa perché non gli era possibile nascondere quei lividi. E’ davvero assurdo ma Francesca De Andrè racconta tutto questo consapevole solo adesso di avere sbagliato a non andare via, a non denunciare, a rischiare la vita.

E’ stata una vicina che l’ha salvata. “Ho perso i sensi e lui ha preso il mio cellulare, ha chiamato lui i carabinieri. Volendo fare la parte di quello che era stato aggredito, che io ero impazzita e mi stavo picchiando da sola. Poi è entrato dentro casa e ha continuato con le percosse, con i calci. Una vicina mi ha sentita, si è avvicinata e lui è scappato”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.