Caso Lando Buzzanca, a Pomeriggio 5 arriva una denuncia. Barbara d’Urso avvisa: “Non fate quel nome”

Barbara d'Urso non teme la diffida ricevuta ma invita i suoi ospiti a non fare quel nome...
pomeriggio 5

Nelle ultime puntate di Pomeriggio 5, si è spesso parlato di Lando Buzzanca e di quello che sta succedendo all’attore, soprattutto dopo le dichiarazioni rese da un dottore, che si è detto molto preoccupato per le condizioni dell’attore. Nello studio di Barbara d’Urso in questi giorni, è stato ospite Massimiliano, il figlio di Lando, che ha spiegato come sta suo padre, chi ha deciso che restasse nella RSA e ha anche raccontato che il medico che ha parlato, non avrebbe dovuto farlo. Nella puntata di Pomeriggio 5 in onda ieri, sono state mandate in onda altre testimonianze, come quella di una infermiera che lavora nella RSA in cui Lando si trova, che ha parlato delle gravi condizioni in cui versa l’attore. In studio, come di consueto, si è acceso poi il dibattito ma Barbara d’Urso, ha chiesto ai suoi opinionisti, di evitare di fare il nome di una persona coinvolta in questa vicenda. Una persona che ha mandato una diffida al programma di Canale 5 ( nonostante in passato abbia avuto ampio spazio per raccontare la sua versione dei fatti in questa vicenda).

Barbara d’Urso non teme la diffida arrivata a Pomeriggio 5

Parlando con la Bonaccorti, la d’Urso ha detto: “Enrica tu sai bene da cosa è partito tutto questo. Lo sapete bene tutti qui ma vi prego di non parlare. e vi spiego perché. Addirittura chi, non ha avuto voglia, diciamo così, in diretta e dire la propria versione, ha ritenuto più opportuno… vediamo se uso le parole giuste. Ha ritenuto più opportuno… diciamo che la persona dalla quale è partita tutta l’indagine, chiamiamola così, e che ha diciamo ha fatto discutere finendo su tutti i giornali che hanno parlato di questa cosa che forse poteva essere finta. Non sto dicendo cosa e chi.

E poi: “Ecco, questa persona invece di replicare e portare le proprie motivazioni e dire ‘non è vero smentisco le accuse che mi vengono mosse’., ha preferito un modo diciamo un pochino più… Cioè ha fatto una sorta di diffida, querela, nemmeno lo so e non mi interessa comunque.”

La d’Urso ha spiegato che non sarà una diffida a spaventarla: “ Perché non mi spaventa nulla, punto. Quindi vi prego di non fare nomi e spiegare di cosa sto parlando. Denunciato, querelato, diffidato, in ogni caso non si parlerà più di questa persona perché non ci interessa. A noi interessa il vero amore che è quello dei figli. Le altre cose non si sanno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.