L’appello di Eleonora Daniele: “Per Lando Buzzanca chiedo rispetto”

Eleonora Daniele dopo la morte di Lando Buzzanca fa un appello dallo studio di Storie Italiane
Eleonora Daniele buzzanca

Eleonora Daniele ha un suo pensiero ben preciso sulla polemica che riguarda Lando Buzzanca, la sua morte, i suoi ultimi anni di vita. Lando Buzzanca è morto, in collegamento con Storie Italiane c’è Massimiliano Buzzanca e al figlio del grande attore la conduttrice riserva tutto l’affetto possibile. Ancora prima di fare il suo appello Eleonora Daniele ha già reso chiaro il suo messaggio. A Massimiliano dice: “Ti abbraccio forte, sai che ti ho sempre seguito silenziosamente in questi mesi, in questi anni, e tu questa cosa la sai”. Il figlio di Lando annuisce, sorride, sa che lei è dalla sua parte, che la Daniele non gli ha fatto nemmeno una domanda sul racconto che altre persone fanno sulla morte del padre e l’ipotesi che lui l’avesse abbandonato al suo destino.

Eleonora Daniele, l’appello a Storie Italiane

“Adesso dico una cosa e tu sarai d’accordo con me perché mi auguro e spero che Lando venga ricordato come si deve, con rispetto e come si deve dalla stampa, dalla tv, dai giornali… con rispetto, con affetto, con dignità” chiude con un ”va bene?”  volendo essere il più incisiva possibile.

La risposta di Massimiliano Buzzanca gli lascia il sorriso sulle labbra: “Soprattutto perché è quello che ha insegnato a noi figli”. Non ci sono ancora stati i funerali di Lando Buzzanca, basterà questo appello di Eleonora Daniele per zittire tutti? Massimiliano ha voluto sottolineare che lui per suo padre c’è sempre stato e che non è vero che nella sua recente caduta aveva riportato la rottura del femore. “Non era caduto, sono notizie campate in aria, papà era scivolato dalla sedia a rotelle non si è capito come e perché, ma nessuna rottura del femore. Però a 87 anni il corpo si è spaventato e come tutti quando hanno un trauma a quell’età il fisico ne risente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.