Le principesse del GF VIP 6 hanno un segreto: il loro papà è in carcere e loro non hanno il sangue blu

principesse gf vip 6

Arriva dal settimanale Oggi una notizia che potrebbe creare scompiglio fuori e dentro la casa del Grande Fratello VIP 6. Sono state presentate come le principesse 3.0 le sorelle che sono al momento nella casa del reality di Canale 5, una vita da copertina, una vita alla Riccanza. Ma c’è qualcosa che le tre principesse nascondono. O meglio, forse omettono ( e chissà magari Signorini aspettva ancora qualche tempo prima di mettere sul piatto questo doloroso argomento). C’è qualcosa che ancora non si sapeva delle sorelle Clarissa, Jessica e Lucrezia Selassiè . Le tre ragazze si sono mostrate solari, sorridenti, pronte a scherzare e a divertirsi. E questa vita spensierata è anche quella che si vedeva prima sui loro social. Ma c’è un ma…Il padre delle principesse è in prigione in SvizzeraAklile Berhan Makonnen Hailé Selassié, questo il nome del papà delle ragazze rinchiuse nella Casa del Grande Fratello Vip, è nel carcere di Lugano. La notizia questo pomeriggio è stata ripesa anche da Davide Maggio, che racconta anche altri dettagli sulla vicenda. Pare che il padre delle tre principesse sia in carcere con l’accusa di truffa e falsità in documenti. Ed è qui che le cose si fanno più interessanti. E non è solo una questione di finte lauree…Il motivo dell’arresto dell’uomo, si lega anche al fatto che le principesse in realtà, non sono principesse.

Le principesse Selassié non sono davvero principesse?

Secondo quanto si legge sul sito di Oggi, che anticipa un servizio in edicola poi sul numero di questa settimana, Giulio Bassiri è il nome che si aggiunge sulla carta di identità del padre delle principesse. L’uomo è nato effettivamente in Etiopia, figlio di un giardiniere italiano che lavorava nel palazzo imperiale di Hailé Selassié. Sul sito di Oggi si legge: “Il bambino giocava con i nipoti di Hailé Selassié ed era ben voluto dalla famiglia imperiale che lo considerava come uno di loro. Rientrato in Italia, ha vissuto il sogno di recuperare l’immenso tesoro del Negus.

E ancora: “Fu così che convinse alcuni discendenti legittimi di Hailé Selassié, ormai poveri in canna che vivevano in vari Paesi, a firmargli una delega e a chiudere un occhio sulla sua affermata discendenza dal duca di Harar, secondogenito dell’imperatore. Riuscendo infine a far modificare i suoi documenti e a farsi passare per il terzo nella successione imperiale etiope.” La morale di questa favola non favola, è che le tre principesse in realtà sono delle “impostore” e che non sono realmente delle principesse. Ora la domanda sorge spontanea: sono in quella casa proprio perchè qualcuno sapeva e ha scelto di buttarle nella mischia per avere anche qualcosa con cui alimentare la questione, oppure no? E’ possibile che le tre principesse non abbiano detto nulla in sede di provino, almeno sull’arresto del loro papà? Ricordiamo anche che il padre di Clarissa, Lucrezia e Jessica avrà modo anche di dimostrare le sue ragioni, qualora ci fosse tutta un’altra storia da raccontare ma sembra difficile che possa, questa storia, avere un finale diverso.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.