Sophie in lacrime vuole andare via, suo padre dai social: “Meglio farsi le tette che farsi i mariti delle altre”

sophie codegoni

Dopo aver visto la discussione che c’è stata pochi minuti fa nella casa del Grande Fratello VIP 6 tra Sophie Codegoni e Soleil Sorge, dai social è intervenuto anche il padre dell’ex tronista. Stefano Codegoni, vedendo sua figlia piangere, dopo l’ennesima discussione con la Sorge, ha scritto un tweet che sta facendo parecchio discutere. Sophie, dopo la litigata con Soleil si è sfogata con le sue amiche in stanza e ha detto di essere stufa di quello che sta succedendo. “Voglio uscire, voglio tornare a casa, sono stanca di sentirmi costantemente umiliata”. Il padre di Sophie quindi, vedendo quelle lacrime, ha tuonato con un messaggio social.

Le parole del padre di Sophie dopo la discussione con Soleil

E comunque è meglio farsi le tette che farsi i mariti delle altre #GFVIP #shameonyou ha scritto il padre di Sophie sui social, riferendosi alla discussione che c’è stata con Soleil.

Qui la discussione tra Soleil e Sophie

Qualcuno ha fatto notare al padre di Sophie che forse ha esagerato con questo tweet e allora lui ha commentato: “Mi sono sempre fatti i fatti miei, ma vederla umiliata e in lacrime e non poterla difendere, mi fa andare fuori di testa” ha detto il padre della Codegoni che non ci sta davvero a sentire sua figlia dire di voler lasciare il gioco. Alcuni utenti fanno notare al padre di Sophie che sua figlie era entrata nella casa, proprio con il mood che lui al momento critica, visto che nella sua clip di presentazione aveva detto: “Mi piace Alex Belli, so che è sposato è lui che deve essere fedele”. Intanto Sophie ha continuato a sfogarsi con le sue amiche, dicendo che sta tollerando tutto da tre mesi ma che adesso è piena di questa situazione e non ce la fa più.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.