Allarme Listeria, ecco come consumare gli alimenti in sicurezza

listeria, come consumare in sicurezza i surgelati

Abbiamo visto in questo periodo che diversi alimenti sono stati ritirati dal mercato a causa della presenza di Listeria, in particolare a subire il richiamo sono stati i surgelati. Si tratta di un batterio che può diventare molto pericoloso, in quanto causa intossicazioni ma anche il decesso. Ma oggi abbiamo scelto di indicarvi qualche consiglio per prevenire qualsiasi rischio che si corre consumando i surgelati che potrebbero essere stati attaccati dal batterio in questione. Vediamo insieme i passaggi, pochi e semplici, per evitare ogni problema.

ALLARME LISTERIA: DIVERSI LOTTI DI SURGELATI RITIRATI A CAUSA DELLA PRESENZA DEL PERICOLOSO BATTERIO

In tutta Europa c’è allarme Listeria. In particolare, in Italia sono stati ritirati lotti di minestroni Findus e di prodotti a marchio Feshona. Il batterio è stato trovato in diversi alimenti surgelati, in quest’ultimo periodo. Stiamo sicuramente parlando di batterio molto pericoloso, che fa parte di una famiglia composta da dieci specie, tra cui la listeria monocytogenes, che provoca la Listeriosi. Stiamo parlando di una malattia in grado di colpire l’uomo e gli animali e che presenta sintomi di tipo grastrointestinale. La trasmissione di questo batterio avviene attraverso il consumo del cibo o del mangime contaminato. Ma può anche essere trasmesso attraverso il contatto con persone e animali infetti. L’allarme ha scatenato un po’ di confusione e sia il Ministero della Salute che la Coldiretti hanno chiesto ai consumatori di restare calmi.

LISTERIA, GLI ACCORGIMENTI PER EVITARE QUALSIASI RISCHIO

Per evitare qualsiasi rischio è necessario prendere in considerazione alcuni accorgimenti. Prima di tutto è bene sapere che l’Organizzazione mondiale della sanità ha consigliato di tenere bassa la temperatura del frigorifero (deve essere inferiore a 5 gradi), con lo scopo di limitare la crescita di batteri.

  • Lavare per bene frutta e verdura prima di consumarla
  • Cuocere sempre il cibo, in quanto il calore uccide il batterio
  • Conservare sempre in frigo gli alimenti freschi
  • Non mangiare carne cruda, prodotti affumicati e formaggi prodotti con latte pastorizzato
  • Riporre il cibo in appositi contenitori chiusi
  • Pulire e disinfettare spesso il frigo e il congelatore
  • Non scongelare sotto l’acqua calda gli alimenti
  • Non mangiare alimenti dopo la data di scadenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.