La dieta Sirt di Adele per perdere peso mangiando quello che amiamo

dieta sirt

La dieta Sirt sta diventando sempre più nota, soprattutto dopo che la cantante Adele si è mostrata con ben 30 chili in meno nel giro di un anno proprio grazie a questo tipo di dieta. La Sirt permette di dimagrire ma anche di assumere alimenti a cui difficilmente siamo pronti a rinunciare. Questi alimenti sono definiti cibi Sirt. Ma in che cosa consiste essenzialmente questa particolare dieta seguita anche da Adele? Questo regime viene definito pure come la dieta del gene magro che significa che i geni della magrezza non vengono sviluppati solo con il movimento o con il digiuno ma anche con gli alimenti.

La dieta Sirt di Adele: mangiare, mantenere il buon umore e dimagrire tantissimo

Partiamo innanzitutto dai cibi Sirt. Gli alimenti che fanno parte di questa dieta sono, tra gli altri: il sedano, il radicchio, l’olio evo, le noci, il prezzemolo, il peperoncino e pure il cacao. Questi cibi, e molti altri ancora, attivano il metabolismo permettendo al nostro corpo di assumere pochi carboidrati e poche calorie. Bisogna premettere che la dieta Sirt seguita da Adele prevede due fasi: la prima è quella del dimagrimento mentre la seconda è quella del mantenimento. Nei primi sette giorni bisogna dedicarsi alla prima fase in cui si perdono circa tre chili. Nelle due settimane successive, invece, si deve seguire la seconda fase della dieta.

Dieta Sirt per dimagrire come Adele: le due fasi e come si sviluppano

Per quanto riguarda la prima fase, nei primi tre giorni, è possibile assumere mille calorie al massimo. Secondo questa dieta si dovrebbe mangiare un piatto solido più tre succhi Sirt. Per il resto della settimana, invece, bisogna assumere al massimo millecinquecento calorie con due piatti solidi e due succhi. La seconda fase, quella di mantenimento, prevede meno succhi e più pasti di tipo solido.

Ovviamente se si decide di intraprendere questa particolare dieta è il caso di rivolgersi ad un esperto anche perché varia in base alle esigenze particolari e diverse di ognuno di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.