La farina per produrre il pane fa molto male alla nostra salute, meglio evitarla

Nel pane che acquistiamo tutti i giorni, o meglio nella farina e nell’impasto, sono presenti diverse sostanze chimiche, per farlo durare più a lungo. Sappiamo bene che il pane è l’alimento più utilizzato in assoluto e che si può benissimo sopravvivere mangiando solo pane e cipolla, pane e olio, pane e pomodoro ecc. Ma il problema,come detto prima, non è il pane ma le farine che si usano per produrlo. Queste farine bianche raffinate, che si usano per produrre il pane affinché non ammuffisca, sono del tutto prive di sostanze nutritive. Per cui il pane che si ottiene dalla sua lavorazione non è altro che una pasta di amido che non nutre, ma che a far prendere quei chili di troppo che tanto male fanno alla salute.

La farina che si ottiene dalla lavorazione dei chicchi di grano dovrebbe contenere il germe del grano ,la vera fonte nutritiva. Ciò accadeva quando il grano veniva macinato artigianalmente, in campagna, mentre oggi di quella farina se ne sono perse del tutto le tracce.

I cereali come utilizzarli per dimagrire clicca qui

Nella preparazione del pane, soprattutto quello bianco, vengono utilizzati ingredienti che non sono sicuramente amici per la nostra salute. Per esempio il lievito chimico utilizzato perché più conveniente economicamente, contiene una serie di sostanze come l’alluminio, il bromuro di potassio, il tartaro, il cloruro di ammoniaca ecc. Ecco quindi che il rischio per la salute è veramente elevato.

Scopri quale è la soluzione per evitare il pane bianco continua a leggere

One response to “La farina per produrre il pane fa molto male alla nostra salute, meglio evitarla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.