E’ morta Marcia Wallace: era la voce di Edna Caprapall nei Simpson

Sembra essere un destino senza pace per i Simpson. Dopo la morte, il 14 luglio scorso, di Tonino Accolla, storico doppiatore e voce italiana di Homer, il celebre cartone animato statunitense perde un’altra voce: quella di Marcia Wallace, doppiatrice americana del personaggio di Edna Caprapall. L’attrice 70enne, famosa non solo per aver dato la propria voce alla maestra della classe di Bart Simpson, aveva raggiunto il proprio picco di celebrità ricoprendo il ruolo di Carol Kester in “The Bob Newhart show”. A portarla via è stato il cancro al seno che nell’ultimo periodo era peggiorato talmente tanto da farla sparire dalle scene. Lei stessa era stata testimonial di molte campagne a favore della ricerca contro il tumore al seno. Di recente aveva recitato nel film “Muffin top” che ancora deve uscire nelle sale cinematografiche, ma che rimarrà la sua ultima fatica. Come detto la sua celebrità la ebbe prestando la voce a Edna Caprapall, la maestra elementare single che vive alla disperata ricerca dell’uomo ideale tanto da instaurare delle relazioni perfino con il direttore della scuola elementare di Springfield Seymour Skinner, con Ned Flanders, vicino di casa della famiglia Simpson e con l’uomo del negozio di fumetti. Prestando la propria voce a questo personaggio, Marcia Wallace ha vinto un Emmy Awards nel 1992. Il dolore della scomparsa ha colpito tutti i suoi colleghi, tra i quali anche Al Jean, produttore esecutivo de I Simpson che ha dichiarato: «Mi sono tremendamente rattristato alla notizia della scomparsa della brillante e graziosa Marcia Wallace. Era amata da tutti ne I Simpson e abbiamo intenzione di far ritirare il suo insostituibile personaggio». Dunque si tratta di una scomparsa che lascerà il segno anche sulla trama e sulla storyline di tutta la serie televisiva. I fan capiranno sicuramente la scelta fatta dai creatori del celebre cartone animato, anche nel rispetto di una delle voci che ha caratterizzato maggiormente la vita di questa serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.