Medico a Lamezia Terme arrestato: “Fai sesso con me o non ti curo”

Un dottore che operava nell’ospedale di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia della cittadina calabrese con l’accusa di tentata violenza sessuale verso una paziente che si era recata da lui per farsi curare. Il dottore, L. F., avrebbe cercato di convincere una donna che era stata ricoverata per seri problemi di salute, a subire atti sessuali.

Lo scorso mese era stata effettuata una chiamata da parte di un uomo al 113 che denunciava come una sua parente stretta fosse stata vittima di molestie durante il ricovero in ospedale. Le indagini sono partite immediatamente e non ci è voluto molto tempo per scoprire chi fosse stato il medico ad aver commesso questo gravissimo crimine.

Secondo quanto si apprende dalla polizia, l’uomo avrebbe minacciato la donna a non somministrarle le cure necessarie per guarire se lei “non avesse fatto delle cose con lui” e se “la sera non fosse andato a trovarlo nella sua stanza“. E se inizialmente si poteva pensare ad un fraintendimento, poi la paziente ne è stata certa: il dottore, infatti, si è dimostrato essere sempre più insistente.

La paziente, vista la situazione ha richiesto immediatamente di essere dimessa, poiché temeva le incursioni notturne da parte del medico, nonostante le sue condizioni di salute fossero gravi.

Il dottore era stato protagonista di alcune indagini già un paio di anni fa, quando un’altra paziente aveva segnalato all’ospedale il comportamento poco professionale.

La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha richiesto a richiesto al gip l’arresto del medico, prendendo anche in considerazione il fatto che il dottore avrebbe sfruttato a suo favore la sua autorità professionale e la situazione di inferiorità fisica e psichica della paziente. Attualmente l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari e gli è stato vietato di comunicare in qualsiasi modo con persone estranee alla propria famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.