Ora legale, nel weekend si spostano le lancette: come affrontare questo cambiamento

ora legale

Ora legale, nel weekend si spostano le lancette di un’ora e si passerà dalle 2.00 alle 3.00 del mattino. Il cambio di ora è previsto per la notte tra il 30 e il 31 marzo 2019. Questo orario resterà tale fino a domenica 27 ottobre, giorno in cui si passerà nuovamente all’ora solare. Ma cosa succede con l’arrivo dell’ora legale? Come affrontare questo cambiamento? L’ora legale serve a far sfruttare un’ora in più di luce naturale, ma nei primi giorni alcune persone potrebbero accusare il cambiamento più di altre. Si tratta di un jet lag, e come tale va affrontato. Dal 2021 ci sarà però l’abolizione del cambio di orario, che è stata approvata al Parlamento Europeo. Intanto scopriamo come alleviare i disturbi collegati al cambiamento di orario.

ORA LEGALE, LE LANCETTE SI SPOSTANO DI UN’ORA PER REGALARE 60 MINUTI IN PIU’ DI SOLE

L’ora legale nasce con l’obiettivo di sfruttare al meglio la luce del giorno così da risparmiare anche sul consumo di energia elettrica. L’ora legale venne introdotta nel 1916 in Gran Bretagna e Italia, ma il primo a proporla fu Benjamin Franklin nel 1784.

Non bisogna poi sottovalutare i disagi che scaturiscono dal cambio di ora, anche se si risolvono in qualche giorno. L’importante è fare in modo che l’organismo abbia modo di adattarsi. Ovviamente i problemi maggiori nascono sul riposo notturno. Dunque si tende ad andare a dormire più tardi anche se poi ci si deve svegliare sempre alla stessa ora. Inoltre il cambiamento orario incide sulla produzione di melatonina del corpo. Questa è responsabile dei ritmi del riposo e dunque il cambiamento orario comporta delle conseguenze sulla sintesi della melatonina. Ne conseguono dei problemi sul riposo, soprattutto nei primi giorni. A risentire di più del cambiamento di ora dovuto all’ora legale, sono tendenzialmente coloro che vanno a letto tardi la sera. Per aiutare l’organismo, si può già iniziare da stasera ad andare a letto una mezz’ora prima. Se si riposa male le conseguenze sono sonnolenza, mal di testa, difficoltà a concentrarsi.

Alcuni studi hanno dimostrato che nei giorni che seguono l’ingresso dell’ora legale aumenta il cyber-ozio. Si tende dunque a navigare di più su social e siti di intrattenimento in ufficio. Altra conseguenza sgradevole dell’ora legale è l’aumento del numero di incidenti stradali a causa della distrazione. Questo si registra soprattutto il lunedì successivo al cambio dell’ora. Insomma, per cercare di ridurre al minimo le conseguenze dello spostamento delle lancette, è importante giocare un po’ di anticipo e fare in modo di rallentare i ritmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.