Barcellona, rissa nel Reval: muore accoltellato un italiano 34enne

rissa a barcellona, muore italiano

Rissa a Barcellona, un italiano di 34 anni accoltellato a morte. E’ accaduto nel Reval, un quartiere che si trova nel centro della città catalana. Al momento, la polizia del posto è alla ricerca dell’assassino. Attualmente, non si sa il nome della vittima, poiché gli inquirenti sono in attesa di avere un riscontro con la sua famiglia. Dalle ultime notizie sappiamo che l’uomo di 34 anni non era un turista, bensì un residente di Barcellona.

RISSA A BARCELLONA, ITALIANO DI 34 ANNI ACCOLTELLATO A MORTE ULTIME NOTIZIE: L’ASSASSINO NON SI TROVA

Omicidio a Barcellona. La vittima è un 34enne italiano, residente della città catalana. L’uomo è stato accoltellato durante una rissa. Non si hanno accertamenti circa la sua identità e l’assassino ancora non sarebbe stato trovato. Secondo le prime ricostruzioni, riferite dai Mossos d’Esquadra, aveva discusso con una persona intorno alle ore 4.30 del mattino. Il litigio sarebbe avvenuto nella via Princep de Viana. Stiamo parlando di una zona dove vi è un alto tasso di criminalità, soprattutto per questioni riguardanti la droga. Il luogo in questione si trova a pochi passi dalla Rambla. Questa via è ricca di narcos-pisos, ovvero appartamenti che sono in mano ad alcune organizzazioni legate allo spaccio. Il Comune di Barcellona riferisce che vi sono circa un centinaio di alloggi trasformati proprio in mercati della droga.

ITALIANO DI 34 ANNI UCCISO A BARCELLONA: IN CORSO UN’INDAGINE, LA FARNESINA SEGUE IL CASO

Dopo la rissa, sul posto sono giunti gli agenti della polizia locale, che si sono trovati di fronte l’italiano 34enne ferito. Quest’ultimo è stato subito soccorso dal personale di un’ambulanza. La vittima ha perso la vita alle ore 14.30 all’interno dell’Hospital del Mar. La magistratura ha, dunque, aperto un’indagine sul caso. Nel frattempo, le ultime notizie rivelano che la polizia è alla ricerca dell’assassino, coinvolto nell’accesa discussione che avrebbe generato questo triste epilogo. Sono stati alcuni italiani del posto a arrivare subito sul posto, richiamati dalle urla. Sui marciapiedi della via Princep de Viana era impossibile non notare il sangue presente. Le fonti del ministero degli Esteri hanno annunciato che la Farnesina sta seguendo il caso dell’italiano “deceduto in Spagna in stretto raccordo con il consolato generale a Barcellona”. Nella città catalana sono residenti moltissimi italiani, che spesso non sono registrati all’Aire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.